Contattaci

Noi Brugherio

L’occhio della Polizia si allarga con 26 nuove videocamere

Comune

L’occhio della Polizia si allarga con 26 nuove videocamere

Auto della Polizia locale in uscita dal Comando di via Quarto. Foto d’archivio Ribo

Il comando della Polizia locale ha partecipato a un bando della Regione Lombardia che darà un contributo per aumentare il numero di telecamere di sorveglianza nella città, per una maggiore copertura del territorio e rinnovare la strumentazione in dotazione. Denaro in più, che entrerebbe così nelle casse comunali, per la realizzazione di progetti finalizzati a sviluppare politiche di sicurezza urbana. Facendo gli scongiuri del caso, sembra che l’ottenimento del finanziamento, dati i termini del bando, sia quasi sicuro.

21 nuove postazioni e 5 rinnovamenti
Il progetto presentato dall’amministrazione brugherese prevede l’acquisizione e l’installazione di 21 telecamere nuove più 5 destinate alla sostituzione di quelle obsolete. Inoltre verranno rinnovati gli apparati radio portatili della Polizia locale cittadina con l’obiettivo di migliorare le dotazioni tecnico strumentali del Comando.

Cambiano le videocamere vecchie di 16 anni
«Sono telecamere di implementazione del sistema di videosorveglianza normale – spiegano dal Comando della Polizia locale di Brugherio – con delle telecamere di ultima generazione con controllo sempre da parte della centrale operativa che vanno ad aggiungersi a quelle già presenti. Nel progetto – continuano – è prevista la sostituzione di quelle vecchie dell’anno 2000. Una quota sarà dunque destinata alle nuove installazioni poi 5 saranno le sostituzioni di quelle già presenti ma oramai obsolete e mal funzionanti».
Nei parchi e vicino a scuola
Dalla Locale di via Quarto ribadiscono che si tratta esclusivamente di telecamere di controllo del territorio che potrebbero essere messe nei parchi, in prossimità delle scuole o in luoghi più vulnerabili e a rischio. Si tratta di ausili di sorveglianza e prevenzione con gestione operativa da parte della centrale in modo tale che se dovesse accadere qualcosa nelle aree servite dalle telecamere si riuscirà a risalire alla dinamica dei fatti. Si tratta di telecamere di ultima generazione con una risoluzione molto potente e la gestione dal Comando con ingrandimenti e dettagli permetterà di avere una buona qualità di immagini.
Chiesta una nuova auto
«L’intento dell’amministrazione chiaramente – aggiunge la Polizia locale – è quello di dare una copertura maggiore della sorveglianza territoriale». Per questo, aggiungono, «è stata fatta già una mappatura di tutta la videosorveglianza presente sul territorio, anche privata, per fare un censimento; si tratta di un progetto sicurezza che ci auguriamo venga finanziato per una quota dalla Regione Lombardia. Oltre al rinnovo e sostituzione degli apparati radio portatili – chiariscono dalla sede di via Quarto – anche l’acquisto di un’autovettura di servizio necessaria per i pattugliamenti».

Dieci nuove aree videosorvegliate
La Polizia locale ha inserito nella delibera di Giunta le aree dove saranno posizionate le nuove videocamere: parco via Santa Caterina, parcheggio Centro commerciale Kennedy, parcheggio via degli Artigiani, piazza Roma, piazza Sangalli, scuola Sciviero, parco Bachelet, parcheggio via Marsala, parco Villa Fiorita, parcheggio Centro commerciale Bennet.

Continua a leggere

Di più Comune

To Top