Contattaci

Noi Brugherio

Piano del traffico, in Consiglio soffia vento di battaglia

Politica

Piano del traffico, in Consiglio soffia vento di battaglia

La prima seduta del Consiglio comunale con sindaco Marco Troiano, lunedì 24 giugno 2013. Foto di Giovanni Visini

«Saremo presenza numerosa e non silenziosa». Così dichiarano alcuni commercianti della città, dal profilo Facebook “Associazione commercianti mandamento di Brugherio”. L’occasione è il Consiglio comunale di venerdì 6 alle ore 20,30 (quando NoiBrugherio sarà già in stampa), durante il quale l’aula è chiamata a discutere e votare il nuovo Piano del traffico. Documento che dettaglia il futuro viabilistico della città (ne parleremo più nel dettaglio sui prossimi numeri), aggiungendo rotonde, invertendo sensi di marcia, ridisegnando parcheggi. E, contrariamente al volere dei commercianti, prevedendo la chiusura della strettoia di via Italia, sotto al campanile. Valutando anche “altre iniziative”, i commercianti in protesta per la decisione affermano che non accetteranno “l’imposizione di provvedimenti presi dall’alto per pura convenienza politica o per motivi simili. Siamo stati accusati di non avere simpatia per le Giunte di centro sinistra, si è vero ma forse a causa del fatto che abbiamo imparato che queste Giunte capita spesso che non ci ascoltino, non ci coinvolgano che non considerino le nostre attività nel giusto modo”. In gioco, concludono, c’è “il nostro futuro”. Quella della strettoia, salvo sorprese, sembra essere una discussione che non avrà fine. Il sindaco Marco Troiano, motivando la chiusura con ragioni di sicurezza, aveva in sintesi detto ai commercianti: “Proponete soluzioni alternative, quelle che volete, purché prevedano quella chiusura”. Questi ultimi, o almeno quelli del centro più agguerriti, avevano risposto che molto avrebbero accettato, tranne appunto la chiusura. Posizioni inconciliabili. La nota positiva, in Consiglio, è che si riempiono le sedie del pubblico, ormai cronicamente semideserte.

Lunedì 9, altra seduta
Lunedì 9 (ore 20,30, Sala consiliare) il Consiglio comunale replica, con una serata che vede all’ordine del giorno i seguenti argomenti proposti dalla minoranza: sostegno al referendum per l’autonomia della Regione Lombardia; dichiarazione di volontà politica sulla costruzione della scuola superiore; Parco Increa. E i seguenti temi, posti al voto dalla Giunta: autorizzazione alla spesa per l’appalto per la gestione dei servizi di assistenza domiciliare per persone adulte, anziane e con disabilità per il periodo dal 1° gennaio 2016 al 31 agosto 2018; affidamento dei centri ricreativi diurni extrascolastici con il metodo della concessione di servizio; ratifica di due variazioni di bilancio derivanti da due delibere di giunta; concessione di una fideiussione solidale a favore dell’istituto per il credito sportivo e nell’interesse di Sport Management; costituzione di un sistema tra comuni per affidamento del servizio di illuminazione pubblica nei rispettivi territori attraverso il modello della delega di funzioni.

 

Continua a leggere

Di più Politica

To Top