Contattaci

Noi Brugherio

Fino al 3 luglio la mostra «Orgoglio e pregiudizi» con le opere di Carol Rossetti

Una delle opere di Carol Rossetti della serie «Mulheres - the women project»

Cultura

Fino al 3 luglio la mostra «Orgoglio e pregiudizi» con le opere di Carol Rossetti

Fino al 3 luglio è possibile visitare una mostra itinerante allestita in parte, presso la sede dell’IncontraGiovani e, in parte, presso la Biblioteca dal titolo “Orgoglio e pregiudizi”, omaggio a Carol Rossetti. L’esposizione è realizzata dal Comune di Brugherio nell’ambito delle Politiche di Pari Opportunità, a cura di IncontraGiovani. Propone una raccolta di alcune opere di Carol Rossetti, giovane illustratrice e disegnatrice brasiliana, di Belo Horizonte, diventata famosa in tutto il mondo proprio con il progetto “Mulheres – The Women Project”, una serie di disegni realizzati per affrontare e possibilmente capovolgere gli stereotipi che riguardano le identità femminili.

«Mi hanno sempre disturbato – dichiara Rossetti – i costanti tentativi sociali di controllare i corpi delle donne, i comportamenti e le identità. Questo controllo fa così profondamente parte della nostra cultura che quasi non comprendiamo quanto sia crudele e quanto limita le nostre scelte personali. Tuttavia, non credo che sia sufficiente discutere esclusivamente le questioni che colpiscono specificatamente le donne. Dobbiamo anche parlare di razzismo, omofobia, transfobia, xenofobia e discriminazione delle disabilità. Non tutte le situazioni che disegno sono vissute esclusivamente da donne. Molte di queste situazioni possono essere vissute da qualunque essere umano: invito sia uomini sia donne a identificarcisi. La lotta per l’uguaglianza e il rispetto è ampia e dovrebbe essere inclusiva».

28 pannelli in due sedi

La mostra, formata da 28 pannelli selezionati da educatori e giovani dell’IncontraGiovani, è allestita, in parallelo, in parte nella sede di viale Lombardia 214 e in parte nella Galleria espositiva di via Italia 27. Alle didascalie, in inglese, vengono abbinati file audio con le traduzioni in italiano lette da giovani. Le stesse traduzioni saranno visibili anche in un fascicolo a disposizione.

«La mostra – afferma l’assessora Miriam Perego – si chiede quanto pesano certe definizioni dell’essere donna sulle bambine e sulle ragazze. Quanto i modelli culturali e sociali influenzano le scelte scolastiche e universitarie, e definiscono traiettorie di vita e biografie? Tutto ciò vale ovviamente anche per gli uomini». E, allora, cosa possiamo fare? «Possiamo aiutare giovani, donne e uomini a riconoscere e identificare questi stereotipi e pregiudizi, provare a decostruirli, e riflettere con loro su come essere donne e uomini, oggi».

Con le sue opere, aggiunge il coordinatore dell’Ig Marco Fossati,
«Carol Rossetti è andata alla ricerca dei piccoli e grandi pregiudizi che ancora la nostra società si porta appresso».

La mostra diffusa sarà visitabile durante gli orari di apertura presso Palazzo Ghirlanda e IncontraGiovani. Info: igbrugherio@gmail.com 038/2893 207 da lunedì a venerdì, dalle 16 alle 19. Prenotazioni visite guidate (anche per scuole e centri estivi) alla mail dell’IncontraGiovani.

Una delle opere di Carol Rossetti della serie «Mulheres – the women project»
Continua a leggere

Di più Cultura

To Top