Contattaci

Noi Brugherio

Città di Brugherio..ragazze d’Eccellenza

città

Città di Brugherio..ragazze d’Eccellenza

Con la vittoria nei playoff promozione le ragazze del Città di Brugherio salgono di categoria al termine di una stagione esaltante, soprattutto nel suo atto finale.

Nella stessa domenica in cui il Monza conquista la Serie A, la squadra femminile di Città di Brugherio vince la finale dei playoff Promozione, surclassando le avversarie di Università Bicocca e salendo un gradino, speriamo il primo di moti altri, sulla scala per la gloria, approdando così in Eccellenza. Il risultato finale di 3-0, dopo che l’andata era terminata zero a zero, non lascia spazio alle recriminazioni per il Cus Bicocca. Brugherio, ad eccezione di una certa timidezza nel gioco sia all’alba del primo che del secondo tempo, non lascia che le briciole alle rivali, dominando a centrocampo grazie alla regia di Emanuela Galati, alle sgroppate e i dribbling di Giulia e Beatrice Ferrari sul fronte occidentale e le chiusure di Arianna Carminati, al centro della difesa. Ma davvero tutte hanno fatto la loro parte, e alla grande.

Sono bastate solo due stagioni a queste meravigliose atlete per cogliere un risultato prestigioso come la promozione. E come tiene a sottolineare il vicepresidente della società, Alfredo Settimo, a riportare Brugherio dove gli compete. La ds Alessia Pirinu non aveva nascosto, a inizio campionato, le ambizioni della società per quanto concerne il settore femminile. Ma solo qualche settimana fa il salto di categoria pareva un sogno infranto. Agguantato per i capelli l’ultimo posto utile per accedere ai playoff, questi ultimi si sono trasformati in una cavalcata trionfale. A fine partita l’abbraccio tra i dirigenti, il tecnico, il suo staff e le ragazze che compongono la rosa è stato espressione di una gioia incontenibile e del tutto giustificata.

Le reti sono state siglate al trentaquattresimo del primo tempo da Donzelli, con una splendida girata dal centro dell’area di rigore, da Laura Biliato con un sinistro a giro che si inchioda all’incrocio all’ottavo del secondo tempo, e dalla conclusione al volo di Bertolini che un quarto d’ora più tardi mette al sicuro al risultato. Al fischio finale l’emozione, direi quasi la commozione, ha la meglio su mister Davide Silvestri, che fatica a ricomporsi per fare una analisi lucida, sia della partita che della stagione “Emozione immensa, come immense sono state le ragazze. Sono subentrato a metà aprile, sembrava impossibile accedere alla postseason, ce l’abbiamo fatta anche con un po’ di fortuna, ma poi ci abbiamo creduto più delle nostre avversarie. Nel match di andata era emersa un po’ di stanchezza, la stagione è stata molto lunga, ma sentivo che stasera non avremmo tradito le attese”.

È poi il turno della capitana Carminati, che esordisce così “Siamo tutte capitane, ci abbiamo messo l’anima. Sono contentissima, ci abbiamo sempre creduto ed è andata bene, nonostante le numerose difficoltà incontrate nel corso della stagione, compreso il cambio in panchina. Siamo state un gruppo, abbiamo dimostrato di essere una grande squadra. Se è stata la mia migliore partita? No, non credo”.

Chiude la rassegna di commenti il portiere Serena Chiosso “Emozione indescrivibile e risultato totalmente inatteso, la cosa più bella del mondo. Mi vengono i brividi a pensarci. Come festeggeremo? Con qualche bevuta a spese del mister, poi tutte a casa: l’anno prossimo dobbiamo vincere un altro campionato”.

A margine qualcuna ha voluto ricordare la promessa fatta a inizio stagione dal presidente Marchini, assente per motivi di lavoro. Purtroppo per lui, aveva messo sul piatto un viaggio a Barcellona per tutta la squadra, in caso di promozione. Ogni promessa è debito, presidente.

In ordine alfabetico, le ragazze della rosa: Amadeo Paola, Azzolini Valentina, Bertolini Erica, Biliato laura, Carminai Arianna, Cereda Claudia, Chiosso Serena, Cicco Giada, D’Ercole Raffaella, Donzelli Giada, Ferrari Beatrice, Ferrari Giulia, Galati Emanuela, Lonati Giulia, Merisio Carlotta, Nani Valentina, Radogna Giulia, Reina Alessandra, Stefanelli Giulia, Viotto Chiara.

Continua a leggere
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Di più città

To Top