Contattaci

Noi Brugherio

Domenica 21 la Marcia di Polly contro la violenza sulle donne, In città seguiti 15 casi

Il logo delle iniziative contro la violenza sulle donne dell'IncontraGiovani

città

Domenica 21 la Marcia di Polly contro la violenza sulle donne, In città seguiti 15 casi

Il 25 novembre è la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne e anche quest’anno Brugherio ribadisce il suo NO alla violenza di genere con la Marcia di Polly. L’assessorato alle Pari Opportunità e Politiche Giovanili del Comune e il servizio IncontraGiovani, supportati da diverse altre associazioni locali, hanno deciso di sensibilizzare al tema la cittadinanza mediante una marcia non competitiva, prevista per domenica 21 novembre, dal titolo “In Marcia con Polly”. Due percorsi: da 5km o da 10km, attraverso le vie, le piazze e i parchi della città, da percorrere insieme, con ristoro finale. Il tema della violenza di genere è grave e spesso più vicino di quanto non si pensi. Lo sportello antiviolenza di Brugherio ha attualmente in carico 15 donne: 5 tra i 18 e i 30 anni, 5 tra i 30 e i 50 e infine 5 oltre i 50 anni. In 12 casi su 15 si tratta di donne italiane, per metà laureate e per metà diplomate, per le quali l’artefice della violenza è il marito/compagno o l’ex-marito/compagno.

«Lavorare sul senso comune»

«Lo spaccato della realtà brugherese – commenta l’assessora alle Pari Opportunità e Politiche Giovanili Miriam Perego – rispecchia la situazione nazionale che conferma il permanere del dominio maschile in modo trasversale ai ceti, alle età e alle condizioni di vita. Dominio che passa e viene confermato attraverso il quotidiano delle nostre vite, attraverso le parole, i piccoli gesti, per giungere spesso ad azioni violente quando non addirittura al femminicidio se i soggetti maschili non riescono ad affermare il loro potere». Per prevenire e lottare contro ogni forma di violenza maschile nei confronti delle donne, aggiunge, «è necessario lavorare sul senso comune, sui pregiudizi e sugli stereotipi insieme ai cittadini e alle cittadine, coinvolgendo i giovani, le realtà associative del territorio che sono sempre a supporto delle famiglie e dei soggetti anche vulnerabili e non abbassare mai la guardia. Perché il 25 novembre sia sempre e non solo una volta all’anno».

Le iniziative proposte, afferma l’assessora, «sottendono una visione delle relazioni fra donne e uomini, all’interno della società contemporanea, che sono in mutamento rispetto al passato. In particolare, se pensiamo ai ruoli femminili e maschili, ad esempio, nel mondo del lavoro o in famiglia, tante cose sono cambiate, e molte possono ancora migliorare. Attraverso un capillare lavoro culturale di informazione, sensibilizzazione e formazione si vogliono rendere noti e far riconoscere ai giovani e agli adulti quegli stereotipi e quei pregiudizi che costruiscono e definiscono l’essere donne e uomini oggi, e contribuiscono a giustificare e reiterare proprio quegli atteggiamenti che inducono forme di violenza maschile sempre più vaste ed ambivalenti sulle donne».

Quest’anno in particolare, «si è deciso di fare emergere e valorizzare le presenze del territorio, arricchendo la Marcia di Polly con la collaborazione e la partecipazione delle diverse realtà associative di Brugherio, sia sociali sia sportive, con la partecipazione speciale dell’Associazione Dada Maisha e con le donne del gruppo Sferruzzo Brugherio. Con questi soggetti, infatti, oltre a realizzare le iniziative relative alla celebrazione della Giornata Internazionale della lotta alla violenza maschile contro le donne, auspichiamo di continuare a collaborare costruendo una progettualità capace di innovare e di sviluppare contenuti e idee da condividere e diffondere». Al termine della marcia sarà possibile vedere la mostra “Orgoglio e Pregiudizi”, conoscere meglio l’attività del Gruppo Sferruzzo (del quale abbiamo parlato negli scorsi numeri di NoiBrugherio) e incontrare una panchina realizzata da un gruppo di volontari, su cui saranno leggibili i dati dello Sportello antiviolenza cittadino.

Come partecipare alla marcia

Partenza dalle ore 8.30 dalla sede dell’IncontraGiovani in viale Lombardia 214, ritrovo e iscrizioni dalle ore 8. Per partecipare è necessario il green pass e occorre pagare un’iscrizione del costo di 7 euro, comprensiva di assicurazione e di gadget. Ci si può iscrivere al momento oppure sul sito del Comune. Info: whatsapp 348.0063094, email igbrugherio@gmail.com.

Continua a leggere

Di più città

To Top