Contattaci

Noi Brugherio

Fontane danzanti e fattoria didattica: c’è la festa patronale, ma quest’anno senza le giostre

foto panoramica di Massimo Brancher

città

Fontane danzanti e fattoria didattica: c’è la festa patronale, ma quest’anno senza le giostre

Senza giostre e senza fuochi d’artificio, torna in una nuova forma la festa patronale. «Dopo l’anno di interruzione a causa del Covid – afferma il sindaco Marco Troiano – siamo contenti di poter organizzare nuovamente la festa cittadina. In queste settimane sono diversi gli appuntamenti in calendario: è un po’ un segno di ripartenza» dopo la pandemia.

Piazza Roma sarà il centro della festa, con la fattoria didattica e i mercatini di prodotti tipici, hobbysti, artigiani. Si annuncia suggestiva anche “Un tuffo nel Medioevo” con l’Associazione Duecentesca, una ricostruzione storica della vita nel tredicesimo secolo. Non un banale corteo folcloristico, si legge sulla presentazione dell’associazione, ma «un’attività che intende riproporre vicende o situazioni di epoche passate con l’intento di valorizzare e riscoprire le tradizioni storico-culturali di un popolo. Tale attività presuppone pertanto un serio lavoro di studio, ricerca e preparazione da parte dei partecipanti».

Non mancheranno spettacoli per bambini e per tutta la famiglia, sia in piazza che nel parco di Villa Fiorita che al cinema San Giuseppe. Mancheranno invece i fuochi d’artificio, per la gioia di chi da anni vi si oppone perché disturbano gli animali. «Saranno sostituiti – afferma il sindaco – dalle fontane danzanti. Abbiamo voluto provare questa nuova formula».

Mancheranno anche le giostre, e qui il tema è quello della sicurezza, afferma Troiano: «Non ce la siamo sentita, come Amministrazione, di autorizzarle. Abbiamo pensato agli assembramenti in coda, alla necessità di sanificare le giostre tra una persona e l’altra che le utilizzano, ma soprattutto al fatto che sono molto frequentate dalla fascia d’età meno vaccinata, i ragazzi».

Tra gli appuntamenti annullati dal Covid c’è anche la processione con la statua della Madonna del Rosario, mentre la tradizionale Santa Messa con i sacerdoti brugheresi presenti e passati riuniti attorno all’altare si farà, ma senza i sacerdoti: la concelebrazione è infatti complessa, in epoca di pandemia.

«Questa festa patronale – aggiunge Troiano – ci auguriamo che sia anche una sorta di chiusura della pandemia, quantomeno della sua parte più d’impatto. Per questo, domenica alle 11, consegneremo degli attestati di ringraziamento alle associazioni che hanno contribuito alla gestione del Covid-19 a Brugherio».

Non si tratta delle benemerenze civiche, che sono invece spostate più avanti, probabilmente al mese di dicembre. «Non mancherà – conclude – un momento solenne di ricordo di chi è defunto a causa del Covid. Ma non ci pareva opportuno organizzarlo nel contesto di una festa: sarà a novembre».

Il programma

LUNEDì 4 OTTOBRE

  • alle ore 18.30 nella chiesa di San Bartolomeo, Santa Messa. Verranno ricordati tutti i sacerdoti che hanno svolto il loro compito pastorale a Brugherio, ma quest’anno, per ragioni precauzionali, non sono stati invitati a concelebrare.

SABATO 9 OTTOBRE

  • per tutto il giorno, mercatino di prodotti tipici in piazza Roma
  • per tutto il giorno, fattoria didattica in piazza Roma
  • alle 18, Santa Messa nella chiesa di San Bartolomeo con consegna del cero pasquale da parte dell’amministrazione comunale
  • alle 21, spettacolo con fontane danzanti in piazza Roma

DOMENICA 10 OTTOBRE

  • per tutto il giorno, in piazza Roma, animazione con la fattoria didattica e “Un tuffo nel Medioevo” con l’associazione Duecentesca.
  • per tutto il giorno, mercatino di hobbysti, artigiani e prodotti tipici in piazza Roma, piazza Battisti, via De Gasperi e via Tre Re
  • giochi in legno con il Brugo nel parco di via De Gasperi
  • alle 11, in sala consiliare, piazza Battisti, consegna degli attestati alle associazioni che hanno contribuito alla gestione del Covid-19 a Brugherio
  • alle 21, concerto del gruppo musicale “Teo e le veline grasse”

LUNEDì 11 OTTOBRE

  • per tutto il giorno, in piazza Roma, mercatino di prodotti tipici e fattoria didattica
  • alle 15.30 nel parco di Villa Fiorita, spettacolo “Il circo della Luna” con il circo Anacardi
  • alle 16.30 al cinema San Giuseppe di via Italia, proiezione del film per famiglie “The boss baby 2”.

FUORI PROGRAMMA

L’offerta culturale brugherese di inizio ottobre è caratterizzata anche da due incontri su Dante Alighieri, nell’anno Dantesco: sono domenica 3 e giovedì 7 ottobre. Dal 2 al 23 ottobre, invece, c’è una mostra collettiva che coinvolge oltre 50 artisti. Martedì 5, al cinema San Giuseppe, film evento su Ezio Bosso e, martedì 26, concerto con le musiche di Ennio Morricone: per tutto, dettagli su NoiBrugherio in distribuzione.

Continua a leggere

Di più città

To Top