Contattaci

Noi Brugherio

I positivi scendono dopo mesi sotto quota cento. In città vaccinati il 28,5% (ma non Franca, in video al TgR)

città

I positivi scendono dopo mesi sotto quota cento. In città vaccinati il 28,5% (ma non Franca, in video al TgR)

Finalmente, dopo mesi, scendiamo sotto i 100 positivi in città. Alla data di mercoledì 5 maggio, le persone alle prese con il Coronavirus in città sono 92». Così il sindaco Marco Troiano commenta il calo delle positività in città, «non solo a Brugherio – aggiunge -, ma in tutta la zona». Ora c’è da sperare «che le riaperture e l’allentamento delle restrizioni non invertano la tendenza». Prosegue intanto anche la campagna vaccinale. Alla data del 5 maggio, secondo quanto riferisce Regione Lombardia, 8.419 brugheresi hanno ricevuto la prima dose del vaccino e 3.490 anche la seconda. I vaccinati con almeno una dose sono dunque il 28,25% della popolazione target e circa il 23% dell’intera cittadinanza. Numero inferiore alla media provinciale (è del 29,09%), e anche rispetto a tutte le altre province della Lombardia, guidate da Cremona con il 37,06% della popolazione vaccinata. La vicina Milano si ferma al 29,76%.

Il sistema vaccinale sembra collaudato, con qualche difficoltà però per quanto riguarda le vaccinazioni domiciliari. La Regione e l’ATS non rilasciano dati in questo senso, ma il sindaco riferisce di aver ricevuto diverse email di cittadini che sostengono di aver completato tutte le procedure di richiesta necessarie, ma di non essere stati ancora vaccinati. Tra queste, la brugherese Franca Ferrara, 92 anni, classe 1929. Ne ha parlato anche il tg regionale trasmesso su RaiTre giovedì 6 maggio alle ore 14. Alla giornalista, Ferrara ha spiegato che attende il vaccino, in quanto crede nella sua efficacia, e di essersi prenotata il 20 febbraio. Da quel giorno, ogni settimana aspetta che le venga comunicato l’arrivo del medico incaricato di vaccinarla.

Continua a leggere

Di più città

To Top