Contattaci

Noi Brugherio

L’Ats Monza studia la vaccinazione diffusa sul territorio: forse anche a Maria Bambina

Cronaca

L’Ats Monza studia la vaccinazione diffusa sul territorio: forse anche a Maria Bambina

Quando arrivano i vaccini? Si vaccina anche a Brugherio? Sono due tra le domande più gettonate del momento, cui ha provato a dare risposta anche il sindaco Marco Troiano. In sintesi: ancora non si sa, non ci sono date certe. Più nel dettaglio, Troiano ha affrontato il tema in un post di facebook.

La conferma arriva anche da Desirée Merlini, assessora alle Politiche sociali del Comune di Monza, capofila dell’ASST cui appartiene anche Brugherio. Durante il consiglio comunale di lunedì 8 marzo, interpellata sul piano vaccinale, Merlini ha parlato di «discorso molto complesso». In questo periodo, ha detto, «l’amministrazione comunale è stata chiamata più volte in audizione da Regione Lombardia per quanto riguarda l’organizzazione della campagna anti Covid “fase 2” sul territorio».

L’indicazione politica che Monza ha dato è che la campagna «in accordo con Brugherio e Villasanta non sia fatta su grandi hub – ha detto Merlini – ma nel rispetto di criteri di capillarità e prossimità come avevamo già ipotizzato anche per la campagna antinfluenzale». Per l’ASST Monza, ha detto, «5mila persone over 80 saranno destinate alla vaccinazione in luoghi messi a disposizione dall’Amministrazione comunale». Nell’ospedale San Gerardo, l’ASST «sta finendo di vaccinare gli 8mila over 80 di propria competenza».

L’ipotesi di lavoro è che il San Gerardo prepari le fiale, essendo operazione specialistica, e poi le consegni nei punti vaccinali sul territorio. La programmazione è fatta, ha detto, ma è necessario sapere che i vaccini ci sono prima di avviare l’operazione. Secondo quanto riferisce Merlini, dovrebbe essere questione di breve tempo, non appena il San Gerardo avrà terminato le proprie 8mila vaccinazioni.

Oltre ai punti vaccinali di Monza, dovrebbero esserne previsti anche uno a Villasanta e uno a Brugherio. «Bisogna però capire – ha precisato – quale sarà la potenza di fuoco che potrà darci Pfizer, l’ospedale San Gerardo, per vaccinare la popolazione e dunque capire se ci saranno i numeri per attivare tutti gli slot che abbiamo pronti». Alla popolazione dice di «avere fiducia, perché quando saranno disponibili i vaccini, in breve tempo riusciremo a vaccinare i 5mila di nostra competenza».

Smaltiti i tanti “se” del caso, ha concluso, «l’operazione si potrebbe completare in una decina di giorni». Se il modello degli over 80 regge, ha detto Merlini, la campagna potrebbe proseguire nello stesso modo anche per la categoria successiva che accederà alla vaccinazione, cioè i soggetti fragili. Mentre per la campagna di massa i modelli sono «leggermente differenti per adesso, quindi aspettiamo indicazioni da Aria (Agenzia regionale per l’innovazione e gli acquisti) e Regione Lombardia». Negli spazi di Monza, Brugherio e Villasanta, ha concluso, vaccinerebbero «i medici di base: chi non se la sente, incarica un sostituto o si rivolge alla propria cooperativa».

In città, afferma Troiano, il luogo deputato potrebbe essere l’ex oratorio di Maria Bambina, in via Filzi, se ATS lo ritiene adeguato, messo a disposizione dei medici di famiglia.

Continua a leggere

Di più Cronaca

To Top