Contattaci

Noi Brugherio

La Biblioteca è chiusa al pubblico, ma i libri arrivano a domicilio

città

La Biblioteca è chiusa al pubblico, ma i libri arrivano a domicilio

La Biblioteca chiude al pubblico, ma entra nelle case dei cittadini con il prestito a domicilio. Torna infatti ad offrire un servizio di prestito con consegna a domicilio di libri, dvd, riviste, cd, audiolibri, «per far fronte al bisogno di cultura disponibile per tutti, in questo momento in cui il decreto di emergenza anti Covid-19 ha chiuso al pubblico l’accesso a Palazzo Ghirlanda», spiegano dalla Civica di via Italia. «Se è vero che non c’è nulla che possa sostituire la bella abitudine di recarsi in Biblioteca – sottolinea l’assessora alla Cultura Laura Valli – siamo però convinti che, anche in un momento come questo, la Biblioteca possa svolgere a pieno il suo servizio pubblico, offrendo a tutti la possibilità di leggere, di vedere un film o di ascoltare musica, ma soprattutto continuando a essere presente nella comunità cittadina come insostituibile alleato e contribuendo a costruire un ponte capace di traghettarci verso il futuro e di farci guardare oltre l’emergenza».

Come funziona il prestito a domicilio?

Il servizio è destinato agli utenti iscritti alla Biblioteca che siano residenti a Brugherio o che abbiano in città un loro domicilio o luogo di consegna. Il canale principale per fare la richiesta è il catalogo online, www.biblioclick.it, a cui accedere come utenti registrati. Chi non lo fosse ancora, può diventarlo facilmente contattando la Biblioteca per telefono o mail per l’abilitazione ed eseguendo poi la registrazione, ben spiegata nei tutorial sul canale YouTube della Civica. Una volta individuati i titoli da richiedere, un massimo di cinque, l’utente li può prenotare uno ad uno, scegliendo Brugherio come Biblioteca di ritiro e avendo cura di specificare nel campo “nota utente”: il proprio indirizzo preciso, tutte le eventuali informazioni necessarie a trovare facilmente il citofono, nonché un numero di telefono reperibile. In assenza di queste indicazioni, il servizio non potrà essere garantito. I bibliotecari provvederanno alla consegna entro tre giorni dalla richiesta, nei pomeriggi da martedì a sabato, nella fascia oraria tra le 14.30 e le 18. Citofoneranno all’utente, ma non potranno accedere all’interno degli edifici: consegneranno il sacchetto all’utente che verrà all’ingresso o concorderanno di lasciarlo all’esterno. I libri (o altro materiale) risulteranno già in prestito all’utente che li ha chiesti, per i soliti trenta giorni di durata, rinnovabili alle consuete condizioni. Non è dunque necessario presentare la tessera della Biblioteca a chi fa la consegna. I bibliotecari non effettuano mai, per alcun motivo, un servizio di restituzione: per questo bisogna sempre e soltanto usare il box all’esterno del portone di ingresso di via Italia 27. Tutti i prestiti in scadenza nel periodo di chiusura sono automaticamente prorogati.

Cura per il materiale preso in prestito

Gli utenti avranno cura di trattare con attenzione il materiale, perché non diventi veicolo di trasmissione del virus. Tutti i rientri vengono rigorosamente sottoposti alla quarantena prevista dalle linee guida in materia, ciò nondimeno è buona prassi che gli utenti usino le attenzioni a cui ci siamo abituati in questo periodo, in particolare: non tossire o starnutire sui libri, usare la mascherina per leggere se positivi, disinfettarsi le mani prima di maneggiare il materiale della Biblioteca. Chi avesse difficoltà a usare il catalogo online o volesse avere chiarimenti, o informazioni più specifiche per orientarsi nella scelta dei titoli da richiedere o volesse comunicare esigenze particolari per la consegna, può contattare la Biblioteca via mail all’indirizzo biblioteca@comune.brugherio.mb.it, in qualsiasi momento o per telefono 039.2893.401 negli orari consueti (quelli in cui sarebbe aperta al pubblico). Il servizio di prestito a domicilio è gratuito ed è per tutti.

Continua a leggere

Di più città

To Top