Contattaci

Noi Brugherio

Tornielli racconta Papa Francesco: «Ultimi e periferie»

Comunità Pastorale

Tornielli racconta Papa Francesco: «Ultimi e periferie»

papa_francesco_angelus--400x300Giovedì 16 marzo alle ore 21 il giornalista di La Stampa Andrea Tornielli racconterà “Francesco, un Papa venuto dalla fine del mondo”.

Aspetti salienti del Papa
«Durante la serata – spiega il vaticanista – cercherò di inquadrare la prossima visita di Francesco a Milano negli aspetti salienti del suo pontificato: l’incontro con le periferie, con i carcerati…». L’incontro, promosso dalla Comunità pastorale Epifania del Signore, si terrà nel Salone Benedetto XVI della parrocchia San Paolo, piazza don Camagni. Modera Gerolamo Fazzini, editorialista di Avvenire. «Dalle sue azioni appare evidente – prosegue – la volontà del Santo Padre di totale inclusività. Ribadisce che le città hanno senso se includono tutte le persone, non se procedono per esclusioni». La capacità di «vicinanza, prossimità e tenerezza sono segni caratteristici di Bergoglio, e credo sia il modo in cui oggi si annuncia il Vangelo».

Amicizia informale
Tornielli ha una consolidata amicizia con il Pontefice, stretta quando Bergoglio era cardinale a Buenos Aires. «Gli ho dato un mio libro, all’epoca –ricorda – e lui mi ha scritto un commento. Così, a partire da quel momento, ci siamo incontrati informalmente, insieme ad altri amici, ogni volta che passava per Roma». Della sua esperienza da Arcivescovo, e della sua personalità, aggiunge, «Papa Francesco mantiene la capacità impressionante di coltivare i rapporti umani. È cambiato, invece, nella capacità espressiva di stare in mezzo alla folla».

Continua a leggere

Di più Comunità Pastorale

To Top