Contattaci

Noi Brugherio

I 170 Diavoli Rosa si presentano. Al via una stagione d’investimenti

Sport

I 170 Diavoli Rosa si presentano. Al via una stagione d’investimenti

Tutto pronto per l’inizio di stagione in casa Diavoli Rosa, con i rosanero che si sono presentati alla città sabato 26 settembre con una grande cerimonia di apertura all’area feste di San Damiano.

L’investimento in B1
Sarà una stagione importante quella che inizierà fra pochi giorni per i Diavoli, che ripartono dalla serie B1 dopo l’ottimo campionato della scorsa stagione, culminata con la vittoria della Coppa Italia di B2. La società infatti, ha deciso di acquistare i diritti per partire dalla B1, in quella che sarà una stagione di investimento sui giovani che già l’anno scorso si sono messi in mostra in prima squadra.
Lo conferma il coach Danilo Durand: «Le sensazioni sono positive, siamo ancora convinti di aver fatto la scelta giusta. Sarà ancora più difficile perché ci saranno come avversari molti giocatori provenienti dalla serie A e dalla Nazionale, ma punteremo molto sulla crescita dei nostri ragazzi». Il risultato quindi, passerà inevitabilmente in secondo piano, grazie anche alla riforma dei campionati che in questa stagione non prevede retrocessioni. «La priorità resta la crescita dei ragazzi, e lo si vedrà anche nei cambi nel corso delle partite: se prima erano in funzione di vincere il match, ora saranno più spesso nell’ottica di far giocare e far crescere i giovani». Il debutto in campionato è fissato per sabato 17 ottobre, alle 21, al PalaKennedy contro Fossano.

Numeri importanti
Presenti alla festa, oltre ad autorità federali e locali ed esponenti delle società sportive brugheresi, tutti i volti del mondo rosanero: dal presidente Alessandro Degli Agosti ai pallavolisti più piccoli, passando per i numerosi dirigenti e allenatori del ricco settore giovanile, che quest’anno conta undici squadre.

I numeri importanti confermano il grande lavoro della società, ma al tempo stesso evidenziano un problema di spazi: «Al momento abbiamo 170 tesserati, ma possiamo crescere perché le iscrizioni sono ancora aperte – prosegue Durand –. Numeri che confermano che stiamo facendo bene sul territorio, ma siamo un po’ tirati. Il Comune fa già tanto, è sempre molto presente (il sindaco Troiano ha partecipato alla festa ndr), ma c’è bisogno anche di qualcosa di più tangibile». Lo stesso appello è stato rivolto alle autorità cittadine dal presidente Degli Agosti, affinché il sogno di un grande quartiere generale tutto rosanero possa un giorno diventare realtà.
Lieta novità anche per uno degli elementi della prima squadra, già coach delle giovanili, Daniele Morato, che quest’anno sarà anche selezionatore provinciale della rappresentativa di Monza-Brianza.

Continua a leggere

Di più Sport

To Top