Contattaci

Noi Brugherio

Sul treno della memoria di Auschwitz, il video-racconto di Simone Castelli

Cultura

Sul treno della memoria di Auschwitz, il video-racconto di Simone Castelli



Un lungo viaggio per non dimenticare, un video per tenere vivo il ricordo. Immagini e testimonianze catturate da Simone Castelli, 18enne brugherese, che nell’aprile 2014 ha preso parte al progetto “In Treno per la Memoria”: un viaggio di 24 ore da Chiasso verso la Polonia, per visitare i campi di concentramento di Birkenau e Auschwitz, luoghi simbolo dello sterminio nazista nei confronti di coloro “colpevoli” solamente di non appartenere alla razza ariana.

Il 27 gennaio, in occasione del Giorno della Memoria, Simone ha pubblicato il documentario del viaggio, frutto di un lavoro durato quasi un anno. «Vivere in prima persona questa esperienza è diverso che studiarla sui libri o guardare i film – racconta Simone -. Sapevo che avrei trovato un clima surreale, ma non fino a quel punto. Pensare che dove ho camminato io, 70 anni fa hanno camminato persone che sono poi morte in modo così atroce provoca un dolore molto forte».

Studente al quarto anno dell’Ipsia di Monza, indirizzo audiovisivo, il giovane brugherese è stato selezionato insieme alla compagna di classe Bianca Ghirardelli per documentare i momenti più significativi dell’esperienza, organizzata da Cgil e Cisl, e dedicata a studenti, lavoratori e pensionati della Lombardia.

Un video di 25 minuti, a testimoniare l’importanza di non mettere da parte quanto successo in un’epoca che sembra lontana da noi ma che, senza un costante ricordo, rischiamo di dover rivivere sotto altre forme.
«Il momento più toccante – continua -, è stata la commemorazione a Birkenau, quando abbiamo portato una corona di fiori sotto la stele dedicata alle vittime italiane».

Continua a leggere

Di più Cultura

To Top