Contattaci

Noi Brugherio

Wu Ming 5, collettivo di scrittori nel secondo incontro di Bruma in Biblioteca

Cultura

Wu Ming 5, collettivo di scrittori nel secondo incontro di Bruma in Biblioteca

Dopo lo scrittore Pino Cacucci, approda in Biblioteca martedì 14 ottobre alle ore 21, Wu Ming, collettivo di scrittori provenienti dalla sezione bolognese del Luther Blissett Project (1994-1999), divenuto celebre con il romanzo Q (Einaudi). A differenza dello pseudonimo aperto “Luther Blissett”, “Wu Ming” indica un preciso nucleo di persone, attivo e presente sulle scene culturali dal gennaio del 2000. Questo nome d’arte è inteso tanto come tributo alla dissidenza (“Wu Ming” è un modo di firmarsi frequente presso i cittadini cinesi che chiedono democrazia e libertà di parola) quanto come rifiuto dei meccanismi che trasformano lo scrittore in divo. A questa scelta si lega anche la particolare posizione degli autori in ordine al diritto d’autore: tutti i libri del collettivo sono scaricabili gratuitamente dal sito: www.wumingfoundation.com.

Il gruppo è autore di numerosi romanzi, tradotti e pubblicati in molti paesi: nel 2008 descrisse parte della propria produzione come appartenente a un corpus di opere che propose di chiamare “New Italian Epic”. Il fatto che il gruppo si chiami Wu Ming (in cinese: “senza nome”) ha spesso generato equivoci sul presunto anonimato dei suoi membri, i cui nomi anagrafici sono invece noti. Dal 2000 al 2008, la formazione ha compreso: Roberto Bui (Wu Ming 1), Giovanni Cattabriga (Wu Ming 2), Luca Di Meo (Wu Ming 3), Federico Guglielmi (Wu Ming 4), Riccardo Pedrini (Wu Ming 5). Il 16 settembre 2008 il gruppo ha annunciato l’uscita di Luca di Meo dal collettivo, avvenuta nella primavera precedente. Ciascuno dei quattro membri ha un nome d’arte individuale, una produzione “solista” e una “voce” autoriale autonoma, riconoscibile dai lettori. Wu Ming 5 (Riccardo Pedrini) è nato ad Ankara (Turchia) nel 1964. Alla fine degli anni ’90 dello scorso secolo scrive alcuni saggi per Castelvecchi e un romanzo, Libera Baku Ora, per DeriveApprodi. Nel 2000 incomincia il lavoro collettivo con Wu Ming, con cui pubblica (sempre per Einaudi) romanzi come Manituana e Altai, fino all’ultimo, L’Armata dei Sonnambuli, uscito nell’aprile scorso. Come musicista é membro dal 1981 della storica formazione punk bolognese “Nabat” e, piú recentemente, della sezione musicale del collettivo, il “Wu Ming Contingent”, che ha realizzato il primo disco per l’etichetta indipendente Woodworm sempre nell’aprile 2014.

Ricordiamo a tutti gli appassionati che il tema conduttore della rassegna letteraria di quest’anno sarà “Scrivere la storia”, un percorso nelle scritture che hanno raccontato guerre, cambiamenti e rivoluzioni per ricostruire la memoria e indagare l’umanità attraverso il tempo. Si tratta di incontri per scoprire la Storia attraverso le storie di importanti scrittori italiani. Tutti gli appuntamenti, a ingresso libero, si terranno presso la Biblioteca di Brugherio. Per informazioni: 0392893400/410 biblioteca@comune.brugherio.mb.it

 

Continua a leggere

Di più Cultura

To Top