Contattaci

Noi Brugherio

Addio Equitalia. I comuni dovranno riorganizzarsi per riscuotere le tasse non pagate. Villa Fiorita: «Al momento non ci sono cambiamenti»

Comune

Addio Equitalia. I comuni dovranno riorganizzarsi per riscuotere le tasse non pagate. Villa Fiorita: «Al momento non ci sono cambiamenti»

Equitalia, l’agente incaricato alla riscossione delle multe e sanzioni non pagate dai cittadini, cesserà la sua attività per gli enti locali dal 1° luglio. I comuni quindi, al più presto, se non ci saranno proroghe sui tempi, dovranno riorganizzarsi, probabilmente facendo riferimento ad altri soggetti esterni per quanto concerne la riscossione delle tasse o delle multe che i cittadini spontaneamente non versano.

È la stessa agenzia di riscossione che ha scritto ai sindaci dei 6mila comuni per i quali lavora chiedendo di non inviare più l’elenco degli automobilisti morosi a partire da questo mese di maggio. La legge prevede dunque il ritorno dei comuni alla piena autonomia fiscale. Ma il “riordino della disciplina delle attività di gestione e riscossione delle entrate degli enti territoriali” richiesto dalla legge per sostituire Equitalia non è ancora un processo compiuto e in certi casi non è stato ancora avviato e dal 1° luglio alcuni comuni italiani “potrebbero” avere delle difficoltà a gestire la riscossione dei loro crediti. Le amministrazioni dunque saranno poste davanti all’alternativa di ricorrere a un altro soggetto esterno che non sia Equitalia o riportare all’interno il servizio dovendo però stare attente ai rigorosi limiti di spesa imposti dal patto di stabilità.

Qualche dubbio sorge e anche qualche domanda: la riscossione di tributi locali o sanzioni previste dai verbali dei vigili urbani potrebbe essere congelata in attesa che i comuni, che non l’hanno ancora fatto, si riorganizzino? Se la riorganizzazione dovesse richiedere tempi lunghi, potrebbe addirittura esserci il rischio che molti di questi crediti potrebbero cadere in prescrizione?

Abbiamo girato i quesiti all’Ufficio Tributi del Comune di Brugherio per capire come si sta muovendo Villa Fiorita: «Al momento per quanto riguarda il Comune di Brugherio non cambia nulla – confermano dall’Ufficio Tributi -. Siamo in attesa, così come tutti gli altri comuni interessati, di una proroga dei tempi da parte di Equitalia; proroga che è stata chiesta naturalmente dagli enti locali. Certamente ci troviamo in una fase di incertezza…Quello che di sicuro possiamo dire ai cittadini è che se non hanno ricevuto in questi giorni nessuna cartella di pagamento da parte di Equitalia possono stare tranquilli; nel caso in cui invece il cittadino venga raggiunto da una cartella o un avviso di pagamento allora il consiglio è certamente quello di mettersi in regola entro i termini stabiliti dal documento per evitare, in caso di mancato pagamento, di ricevere successivamente verbali maggiorati da interessi e spese varie».

Continua a leggere

Di più Comune

To Top