Contattaci

Noi Brugherio

Una commedia per ridere del “mammismo” italiano

Cultura

Una commedia per ridere del “mammismo” italiano

Una commedia dal titolo emblematico, “Non sparate sulla mamma”, scritta nei primi anni ’60 ma che tratta un tema ancora estremamente sentito e attuale: il rapporto che unisce madri e figli.

Maura e Clotilde, irresistibili protagoniste della vicenda, si oppongono con ogni mezzo a quella che definiscono una vera e propria «congiura per recidere il legame sacro che avvince figli e madri» che sembra essere in atto su scala mondiale.

Il testo, firmato da Carlo Terron, suona piacevolmente retrò alle orecchie del pubblico moderno, ma affronta tematiche ed aspetti sociali ancora profondamente radicati nell’Italia di oggi.

Viene così presentato in modo sarcastico e divertente non solo l’attaccamento, a volte eccessivo, delle madri italiane nei confronti dei figli, soprattutto maschi, ma anche la riluttanza di questi ultimi a lasciare la sicurezza fornita dalle mamme e dalle loro grandi ali protettrici. Una sorta di “mammismo” bidirezionale ancora di grande attualità.

Stefania Pepe e Roberta Petrozzi interpretano le protagoniste, “signore perbene” dell’Italia del boom economico, due personaggi in costante contraddizione fra nostalgie anacronistiche e slanci postmoderni, e soprattutto sempre impegnate a proteggere i propri figli dalle donne scostumate che incontrano sul loro cammino, siano esse compagne di scuola, insegnanti o cameriere, tutte accomunate da un unico fine: allontanare i figli dalle madri. A volte complici, a volte rivali, il loro motto è uno solo: i figli non si toccano.

Lo spettacolo è diretto da Marco Rampoldi, che riesce a coniugare teatro di qualità e divertimento intelligente, portando sul palcoscenico una commedia che, sebbene sia stata scritta più di 40 anni fa, riesce ancora a far ridere il pubblico come il primo giorno, toccando argomenti e luoghi comuni validi oggi così come lo erano negli anni ‘60.

“Non sparate sulla mamma”, mercoledì 19 dicembre ore 21, Teatro San Giuseppe. Primi posti 25 euro, secondi posti 18 euro. Riduzione per under 18 e over 65: primi posti 20 euro, secondi posti 15 euro. Biglietti in vendita anche online all’indirizzo www.sangiuseppeonline.it.

Continua a leggere

Di più Cultura

To Top