Contattaci

Noi Brugherio

La proposta: ripuliamo la tomba dell’eroe Paolo Veladini

A destra, la tomba di Paolo Veladini al cimitero vecchio

città

La proposta: ripuliamo la tomba dell’eroe Paolo Veladini

Ci scrive una lettrice, M. Giovanna Voltolin:

«Prendo spunto dall’articolo (NoiBrugherio del 14 settembre) del simpatico ed esperto camminatore Fulvio Bella là dove, descrivendo viale Europa e strade limitrofe, accenna all’esistenza, in posizione un po’ defilata, della Villa Veladini/Marzotto.

Il signor Bella ricorda che la famiglia Veladini, presente a Baraggia per più di un secolo, ha avuto un peso sia nelle vicende del nostro Risorgimento che nella nascita del Comune di Brugherio. Ciò soprattutto per merito del dott. Paolo Veladini, medico chirurgo all’ospedale maggiore di Milano, sfortunato eroe dei moti Milanesi del 6 febbraio 1853.

gli, condannato dapprima a morte, pena poi commutata in anni di carcere duro, dopo la proclamazione del Regno d’Italia, tornò a Baraggia, dove fu uno dei più vivaci e tenaci animatori del movimento che portò alla nascita del Comune di Brugherio.

E vengo al motivo della mia lettera: da anni la tomba di Paolo Veladini (al cimitero vecchio) è segnata dall’incuria del tempo e di noi brugheresi: sarebbe bello, direi doveroso, che l’amministrazione comunale facesse ripulire la tomba e, visto che è imminente il “giorno dei Morti” l’adornasse con un bel mazzo di fiori».

Continua a leggere

Di più città

To Top