Contattaci

Noi Brugherio

Perde le chiavi e poi anche la macchina. Denunciata per appropriazione indebita

Il parcheggio del parco Increa

Senza categoria

Perde le chiavi e poi anche la macchina. Denunciata per appropriazione indebita

«Da un fatto apparentemente ordinario, quasi banale, si è arrivati ad un’attività investigativa e di polizia giudiziaria a tutti gli effetti» queste le premesse del comandante della Polizia Locale Pierangelo Villa nello spiegare cosa è accaduto domenica al parco Increa.

Una pattuglia, durante il consueto giro di controllo, ha individuato un mazzo di chiavi di una vettura e ha prontamente avvisato la centrale del ritrovamento; inoltre gli agenti hanno verificato a quale vettura potessero appartenere quelle chiavi cercando di azionare l’apriporta con il telecomando e provando ad identificare l’auto al fine di trovare la targa e risalire dunque al possibile proprietario.

La vettura è stata poi individuata e la proprietà risultava essere di una società di leasing; irraggiungibile al momento, perché di domenica gli uffici sono chiusi. Gli agenti hanno lasciato un avviso sul parabrezza dell’auto in modo tale che il conducente, nel momento in cui fosse ritornato a prendere la vettura, avrebbe trovato l’avviso e chiamato il Comando di via Quarto.

«Così infatti è avvenuto – conferma il comandante -: pochi minuti dopo al Comando è giunta una chiamata e abbiamo riferito alla persona che le chiavi sarebbero state consegnate dalla pattuglia. Arrivati sul posto gli agenti hanno trovato una signora che ha confermato di aver chiamato il Comando». Alle domande poste dagli agenti alla signora, la donna ha risposto in modo molto vago e impreciso: prima dichiarando che la macchina fosse di proprietà di un suo amico che al momento si trovava a Lodi (contattato l’amico al cellulare lui dichiarava di essere a Roma) e dunque gli agenti hanno incominciato ad avere dei sospetti sulla veridicità delle parole della signora.

«Una cosa certa è che la donna dichiarava che la vettura fosse stata presa a noleggio». Nel frattempo gli agenti, mentre la signora parlava, erano in contatto con la centrale, che stava effettuando tutte le verifiche e gli accertamenti del caso, dato che l’agenzia era chiusa, attraverso la strada dell’assicurazione.

Si è così scoperto «che l’autovettura era stata sì noleggiata, ma non restituita. È scattato quindi il provvedimento di appropriazione indebita. Si tratta di un meccanismo abbastanza diffuso – continua il comandante Villa – il veicolo in questione, dalla registrazione dei varchi, circolava regolarmente in Brugherio. L’operazione consiste proprio nel noleggiare per pochi giorni il veicolo per poi non restituirlo. In alcuni casi, viene portato all’estero e nuovamente immatricolano».

L’auto è stata dunque sequestrata dagli agenti ed è scattata la denuncia a carico di chi ha noleggiato il veicolo, con concorso di colpa per la persona coinvolta telefonicamente. Al momento si stanno effettuando ulteriori accertamenti per chiarire al meglio la situazione e se ci sono altri soggetti coinvolti nell’operazione.

Continua a leggere

Di più Senza categoria

To Top