Contattaci

Noi Brugherio

Demografia: superati i 35mila abitanti. Ma nel 2018 i morti sono più dei nati

foto di Jahela Paglione - www.jahelapaglione.it

città

Demografia: superati i 35mila abitanti. Ma nel 2018 i morti sono più dei nati

La città continua a crescere. Nel 2018, secondo i dati diffusi dal sindaco Marco Troiano, si è registrato un aumento di 196 abitanti (nel 2017 furono 352). I residenti sono dunque al 31 dicembre 35.064, dei quali 17.027 maschi (il 48,56%) e 18.037 femmine (il 51,44%).

«Ma purtroppo – approfondisce Troiano – , e per il quinto anno consecutivo, anche nel 2018 i morti (309) sono più dei nati (245). Cresciamo grazie ai nuovi arrivi in città (1.208) che superano coloro che per motivi diversi hanno lasciato Brugherio (948)».

L’età media in città, riferisce sempre il sindaco, è arrivata a 44,71 anni (nel 2017 era 44,36), con un tasso di natalità fermo al 7,01 per mille e quello di mortalità che arriva all’8,84 per mille. In 9 superano i 100 anni: sette donne e due uomini; il brugherese più anziano è una donna di 106 anni.

Le famiglie sono 14.984: i single sono 4.715 (31,47%), quelle composte da due membri sono 4.458 (29,75%), da tre componenti sono 2.823 (18,84%), da quattro 2.321 (15,49%), da cinque e più sono 667 (pari al 4,45%).

Gli stranieri sono 3.111, ovvero l’8,87% della popolazione (nel 2017 erano 2.950, cioè l’8,46%), dei quali 1.441 uomini e 1.670 donne. 659 stranieri sono minorenni: di questi, 487 sono nati in Italia. Provengono da 81 paesi diversi del mondo, con al primo posto la Romania, seguita da Sri Lanka, Albania, Egitto e Ukraina; gli ucraini sono la nazionalità cresciuta di più nel 2018. Il 55% degli stranieri residenti in città professa una religione cristiana (cattolica, ortodossa e protestante); ci sono poi un 30% di musulmani e un 15% è di altre fedi o ateo/agnostico.

Continua a leggere

Di più città

To Top