Preoccupazione per i lumini al cimitero, il Comune proroga l’appalto scaduto

Allarme per i lumini dei cimiteri: dal primo febbraio saranno spenti. È la segnalazione che ci ha inviato un lettore. Si è recato a pagare il canone annuale e racconta di aver scoperto, leggendo un cartello sulla porta dell’ufficio addetto alla riscossione, che l’illuminazione sarebbe stata garantita solo fino al 31 gennaio.

Era effettivamente una possibilità, che il Comune ha affrontato prorogando il servizio a chi lo aveva già in concessione. «Il vecchio appalto – spiega l’assessore ai Lavori pubblici, Mauro Bertoni – scadeva a fine dicembre. Lo abbiamo prorogato per un altro anno all’azienda Brunetti, che manterrà la gestione per tutto il 2018. Non cambia quindi nulla per ora».

Il possibile disagio è nato nell’ambito del rinnovamento di appalto di gestione dei cimiteri, che sarà affrontato con un bando decennale in fase di preparazione.

«È al momento all’esame della Cuc, la centrale unica di committenza – prosegue Bertoni – che sta concludendo la fase documentale. Tra qualche settimana il bando dovrebbe essere pronto e pubblicato».

Il rinnovamento della gestione, nelle intenzioni del Comune, dovrebbe portare a una gestione più accurata e completa dei due cimiteri cittadini di viale Lombardia e via San Francesco. Tra le ipotesi ci sarebbe anche una navetta, per chi fatica a camminare, che consenta di spostarsi, all’interno. Oltre a “tombe giardino” e custode.

I due cimiteri sono ora aperti nell’orario invernale dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 16,45.