Sabato 16 alle 19 l’inaugurazione di piazza Roma. Il sindaco: «Più incontri e socialità»

Prove di accensione della nuova fontana di piazza Roma

Sabato 16 intorno alle ore 19 riparte lo zampillo della fontana di piazza Roma. Sarà il gesto inaugurale che chiude il cantiere e restituisce la piazza alla città, con una piccola cerimonia guidata dal sindaco Marco Troiano.

Quella di piazza Roma non è una rivoluzione, ma un’operazione di sistemazione i cui punti principali sono stati lo spostamento dell’edicola di una ventina di metri, l’abbattimento del muro di Villa Fiorita (sostituito da un cancello), il cambio dei lampioni e della fontana, la sistemazione della pavimentazione.

«Siamo molto soddisfatti – afferma il sindaco – della qualità dei lavori. Me l’hanno confermata anche diversi brugheresi che hanno seguito il cantiere. E poi abbiamo finito anche prima del previsto». La nuova piazza, aggiunge, «ci auguriamo diventi un maggiore punto di incontro e socialità. La nuova illuminazione e la cancellata del parco mostrano il bello della città».

Non ci si può più sedere attorno alla fontana ma, dice Troiano, «gli spazi per sedersi nel complesso sono aumentati».

Quattordici possibilità per la chiusura della strettoia
La pedonalizzazione dell’area «è una prospettiva che abbiamo già annunciato per il lungo periodo, non sarà immediata – precisa Troiano -. Sarà posato il porfido anche in via De Gasperi, per allargare la concezione del centro non limitandolo alla piazza, ma sappiamo come è fatta Brugherio: non è sufficiente chiudere al traffico alcune strade, è necessario un ragionamento più ampio».

Discorso simile per la chiusura della strettoia sotto al campanile, che «non è immediata – conclude Troiano -, ma a breve termine. I tecnici hanno individuato 14 possibilità diverse di viabilità a seguito di quella chiusura. Ciascuna ha un diverso impatto sulle diverse strade. Stiamo scegliendo la più opportuna».