Loading...
You are here:  Home  >  Comune  >  Current Article

Il Comune costringe i proprietari a sistemare gli edifici in disuso

Di   /   27 ottobre 2017  /   Commenti disabilitati su Il Comune costringe i proprietari a sistemare gli edifici in disuso


Il Comune affronta gli edifici in disuso o da sistemare a colpi di ordinanze. È la strada scelta per invitare, e poi costringere, i proprietari ad occuparsene.

«Grazie a una “norma tecnica” inserita nel recente Pgt – spiega il sindaco Marco Troiano – l’amministrazione può chiedere ai proprietari di presentare un progetto che dimostri l’intenzione di intervenire su edifici che necessitano di opere».

La prima mossa è un’ordinanza di un dirigente comunale che sollecita il proprietario. Se non ha seguito, prosegue Troiano, «il sindaco può emettere un’ordinanza che fissa scadenze precise con aspetti anche penali».

La prima situazione affrontata è la cascina di via Bindellera, che grazie all’intervento dei Carabinieri potrebbe uscire dalla situazione di degrado in cui si trova. L’operazione degli uomini dell’Arma ha spianato la strada a interventi del privato per impedire l’accesso di estranei all’edificio.

Il secondo stabile oggetto di ordinanza dirigenziale è lo storico palazzo di fronte al municipio, in piazza Battisti. I ponteggi che ora lo circondano sono conseguenza dell’azione del Comune, spiega Troiano, «e il proprietario presenterà a breve un progetto di intervento».

Terzo e per ora ultimo caso, l’ex sede della Cariplo in via Italia. «L’ordinanza è appena partita – spiega il sindaco – con la richiesta di ripulire l’area ed evitare che torni degradata. In questo caso la situazione è più complessa perché l’edificio è affidato a un curatore fallimentare».

    Print       Email

You might also like...

Chi paga, cosa fanno, quanti alberi tagliano? Le risposte a 25 domande sul Piano del centro

Read More →
Questo sito utilizza cookies per le proprie funzionalità. Navigando il sito, accetti il nostro utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni | Accetta e chiudi