Papi in soggettiva: in Triennale la mostra sui pontefici realizzata dallo studio Migual

 

C’è una firma brugherese dietro la mostra fotografica “Papi in soggettiva” realizzata dalla Fondazione Ente dello Spettacolo: la progettazione dell’allestimento e della grafica è stata curata da Marco Micci dello studio grafico Migual.

 

L’esposizione, ad ingresso libero, si tiene presso la Triennale di Milano, viale Alemagna, e sarà aperta fino a mercoledì 18 ottobre (da martedì a domenica ore 10,30-20,30). La mostra presenta un doppio percorso: da una parte richiama alla memoria la predicazione della Chiesa in materia di audiovisivo, dall’altra il modo in cui l’audiovisivo si è rapportato alla Chiesa e ai papi.

 

L’allestimento propone una carrellata di oltre 100 pannelli e più di 300 tra scatti di scena, fotogrammi, prime pagine, documenti, spesso inediti, e opere originali.