Loading...
You are here:  Home  >  Cronaca  >  Current Article

Le nostre intelligenze, Stefano Caroli: Il software aiuta i docenti universitari

Di   /   9 maggio 2017  /   Commenti disabilitati su Le nostre intelligenze, Stefano Caroli: Il software aiuta i docenti universitari

Stefano CaroliStefano Caroli, Titolo della tesi di laurea: “Progetto e sviluppo di un sistema per l’erogazione e valutazione di esercizi di programmazione”, Università degli Studi di Milano, Facoltà: Informatica musicale, Voto: 100

Spiegaci in breve la tua tesi
Pur studiando Informatica musicale ho deciso di andare un po’ controcorrente rispetto ai miei colleghi e proporre una tesi puramente “informatica”, mirata alla creazione di un software per la gestione della parte di esercitazione di un corso di programmazione universitario.
Il sistema ha due prerogative fondamentali: essere a costo zero e di facile utilizzo. Per questo ho utilizzato solamente strumenti open source (vale a dire gratuiti e modificabili) per costruire il software e ho fatto in modo che sia utilizzabile anche da coloro i quali non conoscano le tecnologie utilizzate. Lo spunto mi è stato dato dal mio professore di programmazione, che mi ha fatto notare i procedimenti e la mole di lavoro che un docente deve affrontare ad ogni esercitazione.

Il software non è il primo nel suo genere: uno studio approfondito delle alternative sul mercato ha dato i giusti spunti per progettare un’alternativa valida ai sistemi attuali. Il tool (ovvero l’applicazione stessa) permette al docente di distribuire e ritirare esercizi di programmazione. Al momento della consegna delle soluzioni da parte degli studenti, il software compie automaticamente dei test per verificare la correttezza dell’esercizio e dunque valutarlo, riducendo il lavoro individuale del professore e garantendo agli studenti un feedback immediato.
Il tempo per realizzare la tesi purtroppo è stato limitato dai miei impegni lavorativi, quindi alcuni aspetti del sistema non sono stati implementati come erano stati progettati. Tuttavia i requisiti per garantire un flusso di lavoro stabile sono stati raggiunti.

Cosa ti aspetti dal futuro?
Ho iniziato a lavorare alla tesi il giorno stesso in cui ho iniziato a lavorare come sviluppatore di applicazioni. Volevo finire in fretta la triennale e mettere da parte un po’ di soldi per andare a studiare all’estero. Tuttavia, ad oggi, i piani sono leggermente cambiati: per un altro anno prevedo di rimanere qui e continuare la mia esperienza lavorativa. Prenderò una decisione quando si avvicinerà la scadenza del contratto.

L’idea ce l’ha suggerita un lettore, Luigi Beretta. È nata così la rubrica che racconta, a partire da questo numero, le tesi di laurea degli universitari brugheresi. Spesso questi testi passano inosservati nel giorno che rappresenta il coronamento di un percorso universitario. Spesso succede perché non si ha la competenza specifica per un settore di studi, così da comprenderlo. NoiBrugherio prova a invertire questa rotta. Gli studenti brugheresi hanno la possibilità di spiegare, presentare, rendere accessibile e alla portata di tutti il loro progetto. Inviateci le vostre tesi, con una breve, e semplice, spiegazione del lavoro. Oppure, contattateci, così da spiegarcele a voce.
Ci trovate via email (info@noibrugherio.it) oppure su whatsapp (389.8221145).
La rubrica è a cura di Sofia Beretta e Lucrezia Buongiorno

    Print       Email

You might also like...

Martedì Halloween in Villa fiorita

Read More →
Questo sito utilizza cookies per le proprie funzionalità. Navigando il sito, accetti il nostro utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni | Accetta e chiudi