Loading...
You are here:  Home  >  Salute  >  Current Article

Lo stress, quali i segnali più evidenti? Quali gli strumenti per affrontarlo?

Di   /   11 marzo 2017  /   Commenti disabilitati su Lo stress, quali i segnali più evidenti? Quali gli strumenti per affrontarlo?

silvia iannuzzi
Lo stress si può definire come una risposta psico-fisica dell’organismo ad ogni richiesta, esterna o interna ad esso, che ne turba l’equilibrio.
Il fenomeno dello stress è stato originariamente studiato in ambito medico dallo studioso H. Selye il quale ne parlava in termini di risposta aspecifica dell’organismo, che oggi sappiamo equivale all’attivazione di numerosi sistemi e circuiti dell’organismo umano, in un’ottica di integrazione corpo-mente-emozioni.

Fonti di stress molteplici che incontriamo nella vita di tutti i giorni
Nella vita quotidiana di ciascuno di noi le fonti di stress sono molteplici e un’attivazione eccessiva e prolungata nel tempo può compromettere il nostro benessere.
È possibile distinguere gli eventi stressanti in benefici qualora favoriscano una maggior vitalità dell’organismo e in tal caso si parla di eustress in un’accezione positiva, e nocivi se invece compromettono il benessere della persona per cui si parla invece di distress in un’accezione negativa. Inoltre se lo stimolo stressante si verifica una volta ed ha una durata limitata nel tempo si parla di stress acuto, se invece la fonte di stress permane più a lungo e l’organismo rischia di esaurire le risorse a disposizione si parla di stress cronico. Imparare a riconoscere lo stress è importante, così come apprendere alcune strategie che ci permettano di gestirlo senza farci sopraffare da esso.

Ascoltare se stessi e riconoscere i segnali dello stress
È importante dunque ascoltarsi e riconoscere i segnali dello stress per intervenire prima che esso rischi di sfociare in un disturbo fisico e/o psicologico.
Si individuano a questo proposito quattro categorie di sintomi connessi allo stress a cui prestare attenzione: fisici (mal di testa, mal di schiena, tensione spalle-collo, mal di stomaco, tachicardia, sudorazione, problemi del sonno, stanchezza, perdita di appetito, problemi sessuali), comportamentali (fame nervosa, alcol, irritabilità), emozionali (ansia, tristezza, rabbia, impotenza), cognitivi (difficoltà attentive, di pensiero e decisionali).
Come intervenire in modo efficace ai primi segnali
Uno strumento di intervento efficace, sia in ottica preventiva che di cura, è il rilassamento psico-corporeo che agisce sia sul corpo e le sue tensioni, che sulla mente e le emozioni.

Tecniche per conoscere meglio il proprio corpo
Si tratta di una tecnica che serve a conoscere meglio il proprio corpo e quello che esso veicola in termini di sensazioni, emozioni e pensieri, per riuscire a ritrovare una condizione di maggior calma e tranquillità.
Avere una maggior consapevolezza di sé, in termini sia fisici che mentali può migliorare la propria qualità della vita sia personale che relazionale. La Lampada di Aladino Onlus ha deciso di avviare dei gruppi di rilassamento condotti da una figura psicologica specializzata con l’obiettivo di favorire nella persona una riscoperta di sé, una riduzione dello stress ed un potenziamento della propria energia psico-fisica, così da poter ritrovare una condizione di benessere ed equilibrio.

    Print       Email

You might also like...

fitness

Dal fitness al wellness, per raggiungere il proprio stato di buona salute

Read More →
Questo sito utilizza cookies per le proprie funzionalità. Navigando il sito, accetti il nostro utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni | Accetta e chiudi