Contattaci

Noi Brugherio

Il comitato di via Savio: «Non abbiamo risposte». Il sindaco: «Cerco la strada di azioni concrete»

Cronaca

Il comitato di via Savio: «Non abbiamo risposte». Il sindaco: «Cerco la strada di azioni concrete»

via-san-domenico-savio

Il comitato: la situazione di via Savio è in peggioramento e non abbiamo risposte
Ancora ci tocca tornare sulle annose vicende delle vie Savio e san Pio X. Da tempo ormai chiediamo con insistenza all’Amministrazione comunale maggiore attenzione circa la pulizia, il decoro e l’ordine pubblico. La situazione ora non è più sopportabile e ad avvalorare quanto affermiamo valgono le numerose adesioni alla raccolta firme indetta per sensibilizzare il Comune su questo tema. Lo scorso mese di novembre anche il Dipartimento di Igiene e Prevenzione della Regione Lombardia ha sollecitato un intervento del Comune “al fine di ottemperare agli adempimenti di competenza”. Ebbene, nonostante le rassicurazione giunte da un Ufficio comunale – peraltro rassicurazioni parziali, in quanto investivano solo alcuni dei problemi segnalati e rimandavano ad altri uffici “competenti” la trattazione delle restanti questioni – nulla è cambiato, anzi si è assistito addirittura ad un peggioramento.
La questione che, oltretutto, lascia davvero l’amaro in bocca è il silenzio del Sindaco, indirizzario prioritario di tutte le nostre mail e segnalazioni. Nell’ultimo anno di celebrazioni e feste, conta davvero così poco il diritto dei Cittadini al risposo notturno, alla tranquillità, alla serenità nelle loro case, o anche solo a ricevere risposte dal Sindaco che hanno eletto?
Comitato cittadino via Savio – San Pio X

Dato che il comitato di via San Domenico Savio, scrivendo a NoiBrugherio, chiede risposte al sindaco, gli abbiamo chiesto se volesse ribattere pubblicamente. Ecco di seguito la sua risposta.

Il sindaco: senza false promesse cerco la strada di azioni concrete
Il comitato ha ragione. Ho smesso di rispondere alle loro mail. L’ho fatto quando ho capito che il comitato non vuole una risposta vera, di quelle che un Sindaco può dare sulla base dei suoi poteri e delle norme che segnano il suo agire, ma vuole avere la risposta che più desidera, anche quando questo loro desiderio contrasta con la legge.
Altrimenti non si spiega perchè non accettino di capire che dal 2012 in poi non ci sono più vincoli di orari per legge per i locali (decreto Sblocca Italia del Governo Monti), non si capisce perchè fingano di non sapere che abbiamo tentato anche con la strada delle ordinanze, respinte dal Giudice di Pace.
Non si spiega perchè non abbiano visto le telecamere installate nella zona per decisione della nostra amministrazione comunale.
Dimentica la netta riduzione del numero di eventi di grande rilievo presso il locale della zona.
Sto forse dicendo che non ci sono problemi, quindi? Assolutamente no, sia chiaro. So benissimo che la situazione non è ancora risolta. Ma continuo a lavorare per trovare la strada che la legge mi consente di percorrere, senza voler illudere con false promesse (lo facciano altri, se vogliono, non io) persone che legittimamente vivono una situazione di criticità. Questo fa un Sindaco.
Non promesse ma azioni concrete, che si svilupperanno ancora nei prossimi mesi.
Marco Troiano

Continua a leggere

Di più Cronaca

To Top