Contattaci

Noi Brugherio

Consiglio provinciale, confermato Virtuani

Politica

Consiglio provinciale, confermato Virtuani

pietro virtuani«È una bella soddisfazione, è il riconoscimento che abbiamo fatto il massimo possibile, nonostante le difficoltà degli scorsi anni». Pietro Virtuani, brugherese, commenta così il risultato delle elezioni provinciali che si sono svolte domenica. Si eleggeva il Consiglio provinciale di Monza e Brianza ed erano chiamati al voto i sindaci e i consiglieri comunali dei comuni della provincia. Hanno votato in 697, cioè l’80,85% degli aventi diritto.
La soddisfazione di Virtuani è personale, oltre che del Partito Democratico che rappresenta: sono in maggioranza e lui è stato il più votato. Le difficoltà cui fa riferimento, invece, sono quelle di un ente, le Province, «che ha vissuto due anni di transizione», afferma Virtuani, dato che la riforma del Governo Renzi, bocciata poi dal referendum di dicembre, le avrebbe eliminate dalla Costituzione. «Negli anni passati – precisa il consigliere – era già un miracolo garantire le attività ordinarie. Adesso, che il futuro delle Province sembra meno precario e che comunque sono chiamate a svolgere diverse attività, ci attendiamo che il dialogo con lo Stato e le Regioni sia in termini strutturali, e non di finanziamenti emergenziali». Tra i primi passi del nuovo Consiglio, aggiunge, «ce n’è uno importantissimo e a costo zero: realizzare una vera Provincia dei Comuni, dove l’ente sia a fianco dei municipi, né sopra e né sotto». Tra i temi più scottanti si trova quello dei trasporti. Per carenza di fondi sono state tagliate (e poi riattivate fino al 28 febbraio) due corse di autobus in Brianza. Per ora il problema non sembra coinvolgere Brugherio, ma sembra sia l’inizio di un taglio più ingente: un incontro in Regione a fine gennaio porebbe fare chiarezza.

Continua a leggere

Di più Politica

To Top