Contattaci

Noi Brugherio

Romanò, un Diavolo agli Europei

Sport

Romanò, un Diavolo agli Europei

Tornato dalla Bulgaria ha trovato i compagni di squadra dei Diavoli Rosa ad accoglierlo e festeggiarlo. È tornato a casa senza medaglie e con un pizzico di delusione, ma con la soddisfazione di aver preso parte a un’esperienza importante. Yuri Romanò, opposto rosanero, è da poco tornato in Italia dopo aver giocato con la maglia della Nazionale agli Europei Under 20 di volley. «Era la mia prima esperienza in azzurro, sono stato chiamato per il pre ritiro l’1 agosto e poi mi è stato comunicato che avrei fatto parte dei dodici convocati» racconta Romanò, classe ‘97 residente a Paderno Dugnano. Insieme a lui nel ritiro un altro diavolo rosa, Matteo Maiocchi che però non ha preso parte alla spedizione in Bulgaria.

Amarezza per il quarto posto
L’Italia ha chiuso la competizione al quarto posto, dopo aver perso la finalina contro la Russia: «Ci aspettavamo qualcosa di più, ma dopo la semifinale persa contro l’Ucraina abbiamo perso la testa, siamo scesi in campo delusi e la Russia ha meritato la medaglia – spiega il giovane -. Sono comunque soddisfatto, per me era già tanto essere arrivato a giocare lì».

Ora testa ai Diavoli Rosa
Archiviata la delusione azzurra, Romanò è ora proiettato al rosanero, pronto a iniziare la sua seconda stagione a Brugherio, con la novità della serie B, dopo l’anno scorso passato tra prima squadra e Under 19 (sabato 24 settembre alle 18.30 presentazione della squadra all’Area feste di San Damiano, debutto rosanero 15 ottobre): «L’anno scorso ho giocato più di quanto mi aspettassi, e sono cresciuto tanto, qui c’è un bell’ambiente. Per quest’anno sarà un’incognita, non si conosce bene il livello del campionato ma cercheremo di fare una bella stagione».

Continua a leggere

Di più Sport

To Top