Contattaci

Noi Brugherio

Sequestrati in un box dai Carabinieri 20 chili di marijuana

Cronaca

Sequestrati in un box dai Carabinieri 20 chili di marijuana

Immagine di archivio dei Carabinieri di Brugherio. Foto di Raffaele Centonze

Non era in servizio, ma aveva gli occhi ben aperti il carabiniere della stazione di via Dante che, mercoledì, ha dato il via a un sequestro di 20 chili di marijuana in un box di Brugherio. A memoria, uno dei più ingenti conclusi dai Carabinieri della città negli ultimi dieci anni.

Inseguimento in incognito
Il tutto è iniziato in via Angelo Cazzaniga, dove il militare stava passando con la propria auto privata. Lì, ha notato armeggiare intorno al box di un condominio due giovani che devono essergli sembrati sospetti. Così, quando i due sono usciti dal palazzo per mettersi al volante, il carabiniere non ci ha pensato due volte e li ha seguiti, senza farsi notare e chiamando in aiuto, nel frattempo, i colleghi in servizio. Il fermo è avvenuto 5 chilometri dopo, in via D’Annunzio a Monza, dove i due sospettati sono stati perquisiti: sono italiani, un ventiduenne di Cologno Monzese e un venticinquenne di Monza, a quanto sembra entrambi già noti alla giustizia. La perquisizione dell’utilitaria, a quanto risulta, ha permesso il ritrovamento di 7.500 euro di cui i due non avrebbero saputo giustificare la provenienza.

10 grammi in casa, 20 chili nel garage
La perquisizione nella casa monzese di uno dei due avrebbe fatto ritrovare l’occorrente per confezionare lo stupefacente, un apparecchio conta-denaro, nonché altri 10 grammi di marijuana e 550 euro in contanti. Ma è nel box brugherese che si è consumata la sorpresa più grossa: lì infatti, sarebbero stati rinvenuti sono stati rinvenuti oltre 20 chili di marijuana e 200 grammi di hashish.

Accusa di detenzione ai fini dello spaccio
I due sospettati sono stati tratti in arresto per la detenzione ai fini dello spaccio di stupefacente e accompagnati presso la Casa circondariale di Monza.

Continua a leggere

Di più Cronaca

To Top