Contattaci

Noi Brugherio

Candy, arriva il piano industriale: «Tornare vincenti sul mercato»

Cronaca

Candy, arriva il piano industriale: «Tornare vincenti sul mercato»

Li avevamo lasciati così, i lavoratori di Candy, fiaccole in mano in marcia contro i 373 esuberi (poi ridotti a 310) dichiarati dalla direzione. Ma «qualcosa si muove», ha affermato il sindaco Marco Troiano, all’incontro di giovedì 17 sulla questione Candy (nella foto), alla commissione per le attività produttive in Regione. Presente, per la prima volta pubblicamente anche anche la proprietà della famiglia Fumagalli.

La notizia è che a metà gennaio, sarà presentato il piano industriale per “salvare” il colosso del bianco e il suo futuro su territorio brianzolo, chiesto a gran voce da istituzioni, sindacati e lavoratori fin da quando, diversi mesi fa, è stato dato l’annuncio-shock degli esuberi. «Il problema degli esuberi – ha spiegato nella sua analisi, il dirigente che ha rappresentato la proprietà – era già stato messo in luce dalla azienda nel 2009». È passato del tempo «e – ha aggiunto – ora ciò che è più importante per la società è razionalizzare la produzione e tornare ad essere vincenti sul mercato». Un mercato, aggiungiamo, quello degli elettrodomestici, che vive in una fase di crisi da diversi anni.
Gli ammortizzatori sociali, il contratto di solidarietà in particolare, coprono comunque un periodo sufficientemente lungo alla riorganizzazione e alla risoluzione dei problemi, secondo l’analisi della proprietà.
Troiano ha messo in rilievo che regione e ministero dello sviluppo dovranno farsi forti di tutti gli strumenti in loro possesso per sostenere un piano industriale congruo.

Favorevole e soddisfatto dell’incontro si è mostrato anche Enrico Brambilla, membro Pd della commissione. «Anche se sono intervenute modifiche sostanziali alle norme che regolano il contratto nazionale e gli strumenti di solidarietà – ha detto Brambilla – qui in regione possiamo implementare accordi di solidarietà a favore del piano industriale».
A metà febbraio la commissione visiterà Candy, che il presidente Angelo Ciocca ha definito «fiore all’occhiello» dell’industria brianzola.

Continua a leggere

Di più Cronaca

To Top