Contattaci

Noi Brugherio

“E se io fossi il sindaco?” Prima disabili e giovani. I risultati del questionario sul Pgt

Politica

“E se io fossi il sindaco?” Prima disabili e giovani. I risultati del questionario sul Pgt

I brugheresi amano il Parco Increa e il verde pubblico, ma sentono la mancanza di una scuola superiore. È emerso dai sondaggi che l’amministrazione comunale ha diffuso nelle scuole e negli uffici pubblici della città nello scorso mese di aprile (riconsegnati entro il 4 maggio), nell’ambito del percorso che porterà, entro il 2016, all’approvazione della variante al Piano di Governo del Territorio (Pgt). Nel corso delle serate di presentazione delle linee generali di variazione al Pgt, il sindaco Marco Troiano ha illustrato e diffuso i risultati del questionario. Chiedeva anche “Tre cose che mi piacciono di Brugherio”, “Tre cose che mancano a Brugherio”, il grado di soddisfazione (da 1 a 5) su una serie di questioni e la valutazione di priorità di intervento dell’amministrazione per vari temi.

Coinvolto il 10 per cento
Delle 3.655 copie distribuite nelle scuole e negli uffici comunali, sono ritornati compilati 1.008 questionari, pari al 28%. I luoghi col più alto indice di risposta sono stati la scuola primaria Manzoni (40%), la secondaria De Filippo (37%), la primaria Sciviero (32%) e la primaria Don Camagni (31%). Secondo il calcolo del Comune, il questionario avrebbe interessato “una popolazione di grande rappresentatività: più del 10% della popolazione residente”. «Sono emersi dati interessanti, diversi spunti e conferme sul lavoro che stiamo portando avanti» ha detto Troiano nel corso della prima serata di presentazione ai quartieri, lunedì 21 settembre a San Damiano.

Bene i parchi, non i mezzi
Le cose preferite della città (era domanda aperta) fano risultare al primo posto il Parco Increa, che con 303 indicazioni si conferma uno dei gioielli della città, seguito dal verde pubblico e dalla biblioteca. Giù dal podio la Villa Fiorita, il teatro e il cinema San Giuseppe, il centro storico, piazze e piazza Roma. Tra le mancanze invece, spicca al primo posto il tema della piscina, riaperta il 18 luglio, con 276 indicazioni: a conferma di quanto la mancanza dell’impianto per tre anni sia stata una sofferenza notevole. A seguire, restando tra le negatività con più di 100 preferenze, la scuola superiore (non si è ancora rimarginata la ferita dei lavori inziati in via Sant’Antonio e mai proseguiti), una rete di piste ciclabili, aree e spazi verdi attrezzati, la metropolitana, la pulizia di strade e parchi, un centro pedonale e punti di interscambio con i mezzi pubblici.

Qualità dell’aria e dell’acqua
Numerosi spunti emergono dalle risposte sulle priorità di intervento dell’amministrazione. Sommando le risposte “molto importante” e “importante”, la priorità dei cittadini risultano essere, in ordine decrescente, i servizi per le persone con disabilità, i servizi rivolti ai giovani, macrotemi ambientali come qualità di aria, acqua e riduzione delle emissioni di CO2, i servizi per le famiglie, trasporto pubblico e modalità alternative alle auto e le aree verdi pubbliche attrezzate. È importante sottolineare che il quesito richiedeva al cittadino il suo parere riguardo un ulteriore impegno da parte dell’Amministrazione: l’attenzione per un tema potrebbe infatti essere elevata, ma chi ha compilato potrebbe non ritenerlo un tema di cui si debba occupare l’amministrazione. Risulta inoltre particolarmente elevato il grado di soddisfazione per quanto riguarda i centri commerciali, la gestione e la raccolta dei rifiuti e le scuole; generano invece insoddisfazione i parcheggi per le biciclette, la periferia, i luoghi di ritrovo e gli spazi gioco per i bambini.

I risultati completi e dettagliati del questionario saranno disponili sul sito del Comune, nella sezione dedicata al Pgt.

Continua a leggere

Di più Politica

To Top