Contattaci

Noi Brugherio

“Tutti al parco”, la carica dei 492

Cronaca

“Tutti al parco”, la carica dei 492

Meglio di così non poteva andare. Se l’anno scorso fu un successo, la seconda edizione della “Tutti al parco”, con l’organizzazione tecnica a cura del Gruppo Sportivo Atletica e il presidio in casi di emergenza della Croce Bianca, è stata qualcosa di più. Quasi 500 persone hanno deciso di venire al parco Increa nella sera di venerdì 5 giugno per correre insieme e sostenere NoiBrugherio.
Un numero che è andato oltre le più rosee aspettative, tant’è che il pane e salame, la “ricompensa” offerta a fine corsa dalla Bottega Santini, è bastato appena per tutti i corridori.
Alcuni hanno corso, altri hanno camminato, ma senz’altro tutti sono stati protagonisti di un evento di aggregazione senza precedenti, segno che la formula proposta l’anno scorso è piaciuta e potrà essere ripetuta anche l’anno prossimo.

I premi
A tagliare il traguardo prima di tutti è stato Fabio Arrigoni, atleta del Gsa, con l’indiviabile tempo di di 15’58”; prima donna arrivata, anche lei del Gsa, la findalese Noora Nurmola, che anche l’anno scorso vinse nella categoria femminile. Per loro il premio è una visita posturale presso il negozio sportivo Kineticsport.
Iscritto più anziano un signore di 81 anni, mentre il più giovane un piccolo di pochi mesi in passeggino, spinto dai genitori.
Il premio per gli iscritti da più lontano, un cesto di prodotti della Bottega Equosolidale, è andato ai profughi ospitati nei locali di proprietà delle suore di Maria Bambina, provenienti da Senegal, Ghana e Nigeria. La famiglia Feroldi era quella più numerosa e potrà così trascorrere una domenica al Teatro San Giuseppe per uno spettacolo dedicato alle famiglie.
Infine il gruppo più numeroso. Come l’anno scorso, ancora una volta la palma va al Gsa.

Altre foto della Tutti al parco le trovate sul numero cartaceo di NoiBrugherio del 13 giugno, disponibile nei punti di distribuzione in città.

Continua a leggere

Di più Cronaca

To Top