Contattaci

Noi Brugherio

Volley, trionfo Diavoli Rosa. La Coppa Italia B2 è rosanero

Primo Piano

Volley, trionfo Diavoli Rosa. La Coppa Italia B2 è rosanero

foto di Daniele Grotti

Ci sarà una coccarda tricolore l’anno prossimo ad arricchiare la maglia rosanero dei Diavoli Rosa. È una coccarda meritata, conquistata sul campo grazie a due partite perfette, un doppio 3-0 rifilato a Mangini Novi e Invicta Grosseto che ha assegnato ai brugheresi la Coppa Italia di B2.
Sono stati due giorni di grande volley al PalaKennedy, teatro delle final four della coppa nazionale, in cui la squadra di casa si è fatta valere conquistando un trofeo mai vinto in 27 anni di storia.

Un grande pubblico
La sfida più difficile per capitan Mandis e compagni era forse quella di non deludere le mille persone accorse a fare il tifo al palazzetto di via Kennedy; un grande momento di aggregazione sportiva, che ha visto giovani e famiglie unirsi intorno ai colori rosanero. La Coppa è un po’ anche del pubblico brugherese, che ha creato un grande clima che ha senza dubbio intimorito gli avversari. Il tutto grazie anche alla presenza sugli spalti del progetto “Io tifo positivo”, ideato da Comunità Nuova Onlus e sostenuto dal Comune di Brugherio, che si occupa di valorizzare lo sport come strumento aggregativo di educazione e crescita.

La rivincita contro Novi
Nella semifinale infatti, i piemontesi di Mangini Novi non sono quasi mai stati in partita. La squadra seconda in B2, che ha già battuto i Diavoli per 3-0 nella sfida di andata in campionato, si è arresa di fronte alla prova perfetta dei padroni di casa. Partono meglio i piemontesi, ma appena si scioglie la tensione i ragazzi di Durand mettono la testa davanti, non si fanno più superare e chiudono 25-21. Il secondo set è senza storia, si chiude 25-15 e i rosanero capiscono che il traguardo è sempre più vicino; il set decisivo è sofferto, giocato punto a punto, ma la vittoria non sembra mai essere in discussione. Il punto decisivo è di Tiziano Priore, che beffa il muro avversario con un pallonetto (25-23).

Le voci dei protagonisti: «Il pubblico ci ha dato qualcosa in più»

Ancora decisivo Priore
Nella finalissima l’avversario è Grosseto, che arriva forse con poche energie dopo aver vinto al tie-break (3-2) l’altra semifinale contro Montichiari (terza nella classifica finale). I brugheresi sono carichi come non mai, e così come contro Novi il match dura poco più di un’ora. I Diavoli annullano nel secondo set l’unico set-point concesso agli avversari in due partite e hanno così la strada spianata verso il 3-0 e verso la Coppa Italia. Ancora una volta il punto decisivo è di Priore, ma tutti i giocatori sono stati perfetti.

Incetta di premi individuali
Lo dimostrano i premi individuali, con Matteo De Berardinis eletto miglior palleggiatore, Ivan Fumagalli miglior centrale e Mattia Raffa miglior libero; l’unica soddisfazione per Grossetto è il premio di miglior realizzatore a Gianluca Pellegrino.

A caccia della B1
Sulle note di “We are the champions” dei Queen Mandis riceve la Coppa e la alza al cielo. L’emozione per i ragazzi e per lo staff è tanta, il successo è meritato e lo sport brugherese può festeggiare un traguardo importante a livello nazionale. Per i Diavoli però, il bello deve ancora venire; c’è un playoff da conquistare e la sfida interna di mercoledì 15 aprile alle 21 contro Novi è decisiva per continuare a coltivare il sogno chiamato B1.

Continua a leggere

Di più Primo Piano

To Top