Contattaci

Noi Brugherio

Massimo Dapporto, piccolo ladro e uomo coraggioso

Cultura

Massimo Dapporto, piccolo ladro e uomo coraggioso

Un grande appuntamento da non perdere per gli amanti della commedia. Il teatro San Giuseppe propone per giovedì 19 e venerdì 20 febbraio “Ladro di razza” di Gianni Clementi. In scena uno strepitoso Massimo Dapporto con due compagni di viaggio di tutto rispetto: Susanna Marcomeni e Blas Roca Rey. Regia di Marco Mattolini.

Il rastrellamento
Il protagonista di questa storia è Tito, modesto ladro e truffatore, abituato a inventarsi la vita. I suoi piani si scontrano però con la Storia: è l’alba del 16 ottobre 1943, il momento del rastrellamento degli ebrei nel ghetto di Roma da parte dei nazisti. Mai il detto “Al posto sbagliato nel momento sbagliato” fu più puntuale che in questa storia. Ma il piccolo uomo Tito, opportunista e vigliacco, catapultato di colpo in un episodio storico dirompente, scoprirà in sé un inaspettato coraggio che gli consentirà un grande riscatto. Ladro di razza si ispira alla grande tradizione del cinema neorealista, indagando in chiave di tragicommedia un momento della nostra Storia.

Momenti di trascinante comicità si alternano a parentesi di riflessione e commozione, regalando allo spettatore tre personaggi da ricordare. Tito, Oreste e Rachele, infatti, protagonisti di questa piccola, minuscola e, per certi versi, ridicola storia diventano il tramite per raccontare un’Italia in guerra, una Roma allo stremo, ma ancora capace di sussulti d’orgoglio. “Ladro di razza” è una storia di ingenuità e fame, di illusioni e inganni, di risate e lacrime, quando le parole onore, compassione e orgoglio avevano ancora un significato.

Continua a leggere

Di più Cultura

To Top