Contattaci

Noi Brugherio

Il ritrovamento del quadro, da una frase nascosta negli archivi parrocchiali

Senza categoria

Il ritrovamento del quadro, da una frase nascosta negli archivi parrocchiali

Il ritratto del parroco Gian Andrea Nova durante le fasi di restauro

Nelle ricerche legate al 400° anniversario della traslazione delle reliquie dei Magi, Giuseppe Magni si imbatte in una frase. Riportata su un documento parrocchiale, parla della “Riparazione, restaurazione di parecchi quadri […]. Alcuni (come “Il ritratto del Parroco Nova”, opera pregevole di Mosè Bianchi) erano quasi irriconoscibili”.

Il testo è del 1930 e di quel ritratto nessuno si ricorda, nonostante il prestigioso autore.
Partono le ricerche insieme a Paolo Polvara, con il timore che la tela sia andata perduta o sottratta. I posti dove cercare sono diversi: gli armadi parrocchiali, le sacrestie, le cantine, la soffitta.

È proprio in quest’ultimo luogo che compare un ritratto, coperto di polvere e malandato. Nessuno riconosce la figura ritratta, ma è sufficiente recarsi al cimitero vecchio e guardare l’effigie che si trova sulla tomba del parroco Nova per riconoscerne la somiglianza.

Inizia così l’approfondimento, lo studio, il restauro che danno la conferma definitiva: l’opera ritrovata è il ritratto che Mosè Bianchi fece al parroco Gian Andrea Nova.

Continua a leggere

Di più Senza categoria

To Top