Contattaci

Noi Brugherio

A Pordenone anche il Gruppo Alpini di Brugherio per l’adunata nazionale

Cronaca

A Pordenone anche il Gruppo Alpini di Brugherio per l’adunata nazionale

L’adunata nazionale rappresenta un momento importante per tutti gli Alpini iscritti nei moltissimi Gruppi e Sezioni italiane e Estere, ma per il Gruppo di Brugherio ha avuto un significato particolare. «Era la prima adunata nazionale – spiega la penna nera brugherese Gian Luigi Romanoni – dove il nostro alpino Bruno Vavassori, per tutti noi lo “zio Bruno”, non era presente fisicamente, ma il suo Spirito aleggiava nei cieli friulani. Sotto la guida del Vice Capo Gruppo Stefano Barzaghi abbiamo dedicato la giornata di sabato alla visita della città invasa da migliaia di Alpini, amici e parenti, i friulani hanno accolto tutti con molta ospitalità; tutto era perfettamente attrezzato. Domenica alle 9 è incominciata la sfilata e il nostro Gruppo si è presentato puntuale alla zona di ammassamento ( zona di raccolta) con una particolarità Stefano ha portato con molto orgoglio e molta commozione (gli occhi lucidi erano nascosti dagli occhiali da sole) un cuscino rosso sul quale era posato il cappello dell’Alpino “zio Bruno”. È tradizione negli alpini ricordare i propri compagni che “sono andati avanti”, che “ hanno lasciato lo zaino a terra” con questo piccolo gesto; abbiamo visto un cappello così consumato che da solo poteva raccontare la storia di chi lo ha portato con tanto orgoglio e impegno, un cappello di un reduce posato sopra a una bandiera tricolore e così tanti altri cappelli, ma per tutti vuole dire a Pordenone sono presente. Alla sfilata hanno partecipato molti Sindaci con fascia tricolore, molti con il cappello; è un invito al Sindaco della nostra città a partecipare a questi momenti di festa con il nostro Gruppo».

 

 

 

Continua a leggere

Di più Cronaca

To Top