Contattaci

Noi Brugherio

Olocausto e Foibe: per non dimenticare

Cultura

Olocausto e Foibe: per non dimenticare

Torna anche quest’anno l’appuntamento con BruInverno, rassegna di eventi culturali organizzata dal Comune di Brugherio in collaborazione con le associazioni cittadine. La formula è quella, ormai collaudata, che caratterizza anche BruEstate: due mesi di mostre, incontri, rappresentazioni teatrali e musicali, il tutto caratterizzato dall’intento di “fare rete”, cioè avvicinare le varie realtà associative del territorio fra loro e presentare i risultati ottenuti ai cittadini.

Le proposte delle prossime settimane hanno come tematica comune la Memoria e il Ricordo. Il 27 gennaio di celebra infatti il Giorno della Memoria, in ricordo della Shoah, lo sterminio del popolo ebraico ad opera dei nazisti, mentre il 10 febbraio è stato istituito il Giorno del Ricordo, per onorare la memoria delle vittime delle Foibe.

Anpi

La sezione brugherese dell’Anpi ha curato l’allestimento di due mostre: la prima, a cura del Cdec, Centro di documentazione ebraica contemporanea di Milano, dal titolo “1938 – 1945 La persecuzione degli ebrei in Italia”, ripercorre le tappe che hanno portato la comunità ebraica italiana da una situazione di piena integrazione nel tessuto economico e sociale a una condizione di segregazione e persecuzione; la seconda, a cura dell’associazione Stella alpina e della sezione Anpi di Pombia, intitolata “La donna nella Resistenza 1943 – 1945”, si sofferma invece sul prezioso contributo dato dalle donne alla lotta contro le forze di occupazione nazifasciste.

Entrambe le mostre, a ingresso gratuito, sono ospitate negli spazi espositivi della Biblioteca Civica di via Italia 27 e rimarranno aperte al pubblico fino al 29 gennaio negli orari di apertura della biblioteca. L’inaugurazione è in programma per sabato 18 gennaio alle 16.

Il contributo dell’Anpi comprende anche altri due appuntamenti speciali, sempre a ingresso libero: mercoledì 22 gennaio alle ore 21, presso la sala conferenze della biblioteca, è in programma la proiezione del film “L’Agnese va a morire”, testimonianza del ruolo ricoperto dalle donne durante la Resistenza; lunedì 27 gennaio alle ore 21 l’aula consiliare di piazza Cesare Battisti ospiterà invece la proiezione del documentario “Memoria, i sopravvissuti raccontano”.

Lucignolo Café

Il tempietto di San Lucio a Moncucco sarà la cornice per “Ombre di tormentosa memoria”, appuntamento organizzato dal Lucignolo Café. La rappresentazione, poetica e dalle atmosfere oniriche, evoca le immagini delle vittime dello sterminio nazista presentandone le testimonianze in prima persona, quasi che ogni personaggio riemergesse dalle ombre di un passato ormai dimenticato per condividere la propria storia affinché questa non venga dimenticata. Inizio ore 16,30.

IncontraGiovani

Dopo l’esperienza positiva dello scorso anno, l’IncontraGiovani ripropone “Testimone sopravvissuto”, percorso virtuale-interattivo per sperimentare, con l’ausilio di parole, suoni e immagini, la drammatica esperienza dei campi di concentramento. La galleria espositiva della biblioteca ospiterà le rappresentazioni, che si svolgeranno domenica 26 e lunedì 27 gennaio nei seguenti orari: domenica 10,30 – 11,30 – 12,30 – 14,30 – 15,30 – 16,30 – 17,30 – 18,30; lunedì 17,30 – 18,30 – 19,30. Ingresso libero con prenotazione obbligatoria. Per informazioni e prenotazioni è possibile contattare l’IncontraGiovani al numero 039 2893202 il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 16,30 alle 19,30 oppure scrivere un’email all’indirizzo igbrugherio@yahoo.it.

Cinecircolo Bresson

Anche l’appuntamento settimanale del cinecircolo “Robert Bresson” sarà dedicato alla tematica della memoria: il 29, 30 e 31 gennaio verrà infatti proposto “In darkness”, film sulla Shoah e sull’esperienza drammatica dei sopravvissuti. Venerdì 31 inoltre, prima e dopo la proiezione, sarà possibile assistere all’esibizione del violinista Janos Hasur, che proporrà brani della tradizione klezmer ed ebraica.

L’esodo degli Istriani

Lunedì 10 febbraio alle 21, presso la sala conferenze della biblioteca, verrà presentato il libro “L’esodo di istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra”, raccolta di testimonianze di cittadini monzesi. Alla serata, organizzata dalla biblioteca e dall’associazione culturale Scholé di Monza, parteciperà l’autore del libro, Umberto De Pace.

Per le scuole

Il tema della Shoah può essere difficile da comprendere per i più piccoli; per questo motivo il programma comprende alcuni appuntamenti dedicati agli studenti delle scuole elementari e medie per raccontare, in modo efficace ed adatto alla loro età, il dramma delle persecuzioni.

Dall’1 al 31 gennaio si tiene il concorso di arti visive “Memoria” a cura di GhirigoArt, rivolto agli studenti di terza media.

Il 25 gennaio la biblioteca ospita alle 14,30 “La domanda su Mozart”, lettura-narrazione dedicata alle terze, quarte e quinte elementari con accompagnamento musicale a cura della Fondazione Piseri; alle 16,30 sarà invece la volta della staffetta di letture “Sul treno di Anna”. Entrambi gli appuntamenti sono a cura dei Sopravoce.

Il 29 e 30 gennaio alle ore 10,30 il San Giuseppe, all’interno della rassegna Apriti Sesamo e SottoSopra, ospita la compagnia Mattioli con “Come sorelle” , spettacolo tratto dal racconto di Lia Levi “Sorelle”.

Il 31 gennaio alle 9,30 è in programma la proiezione del film “In Darkness” al San Giuseppe nell’ambito di Cinema Scuola.

Il 15 febbraio l’associazione Mutàr e la Scuola di musica Luigi Piseri presentano la seconda edizione di “Diversità come ricchezza”, spettacolo interattivo rivolto agli studenti in cui, tramite immagini, musica e danza, verrà affrontato il tema della diversità. Nel corso dell’evento verranno premiati i partecipanti al concorso di arti visive “Memoria” a cura dell’associazione GhirigoArt. Inizio ore 10.

Dal 15 al 28 febbraio, infine, la Fondazione Piseri ospiterà “Memoria in mostra”, esposizione degli elaborati realizzati per il concorso “Memoria”.

Continua a leggere

Di più Cultura

To Top