Contattaci

Noi Brugherio

La roccia da arrampicata è in una corte di San Damiano

Sport

La roccia da arrampicata è in una corte di San Damiano

Un momento dell’allenamento al Nuovo Campo Base

 

Sono in molti quelli che dopo una pesante giornata di lavoro cercano momenti di svago per staccare con la mente e dedicarsi a una sana attività sportiva. Le possibilità di fare sport sono sempre più numerose, tra palestre, piscine e nuove attività che diventano sempre più comuni. Uno di questi sport, che negli ultimi anni sta raccogliendo molti seguaci è l’arrampicata. E sempre di più sono le palestre che offrono questo tipo di attività. Una di queste è a San Damiano, in via Corridoni 5. È il Nuovo Campo Base, attivo ormai da dieci anni nell’offrire un tipo di attività particolare, forse poco conosciuta, ma sempre più in voga: il bouldering. Letteralmente la parola deriva dall’inglese boulder, ovvero un masso che può avere differenti dimensioni e che offre pareti arrampicabili. «Il boulder, chiamato anche “sassismo”, consiste in una serie di gesti molto tecnici, con appigli più ridotti rispetto ad altri tipi di scalata, come può essere la scalata con la corda. Lo sforzo fisico è più intenso, concentrato in poco spazio» spiega Alessandro Rocchelli, che insieme alla sua fidanzata Azalea Piluso e Marco Piccolo, gestisce la palestra.

Il bouldering è praticabile sia in luoghi chiusi, in spazi con pareti verticali e orizzontali con l’aiuto di prese, che in luoghi aperti, su massi che possono raggiungere altezze di sette metri. Alessandro, insieme ad Azalea è gestore da otto anni, e racconta come è nata questa passione che ormai è diventata un lavoro: «Ho provato per la prima volta circa dieci anni fa, quando c’era un altro gestore. Dopo due anni, parlando dopo un allenamento ho saputo che voleva venderla e allora ho deciso di buttarmi in questa avventura».

Dopo anni di attività i numeri sono di tutto rispetto, con circa 500 iscritti e 9000 presenze annue. Il Ncb offre sia la possibilità di ingressi singoli, in cui si è liberi di scalare da soli, che corsi tenuti dagli istruttori. Nello specifico, i corsi sono rivolti a bambini, che vengono introdotti all’arrampicata sotto forma di gioco, e ad adulti, corsi a loro volta divisi in livelli base, intermedio e avanzato. «Un progetto su cui puntiamo molto – spiega Alessandro – è la collaborazione con Cooperative per ragazzi disabili. È una bellissima esperienza, noi cerchiamo di aprirci a 360 gradi, non è facile ma ci crediamo molto. La richiesta è elevata, collaboriamo con varie realtà». Altro progetto ricreativo di punta è attivo nei mesi estivi, quando viene realizzato un campeggio per ragazzi: «Siamo partiti due anni fa con sette ragazzi per arrivare a 20 quest’anno. Una settimana di trekking, camminate, arrampicate, seguiti da una guida alpina e a contatto con la natura. Abbiamo sempre numerose richieste».

Lo spirito di questa disciplina, «è il divertimento – racconta Marco Piccolo – Questa palestra è conosciuta e riconosciuta perché facciamo tutto nel segno del divertimento, dell’amicizia e dell’aiutarsi l’un l’altro». Conferma queste parole anche Alessandro, che dice: «C’è un ambiente molto affiatato, ci si conosce tutti. Il debole scala con il forte, e il forte scala con il debole». Quattro volte all’anno il gruppo organizza gare amatoriali, eventi che toccano anche quote di 150 iscritti con gente proveniente da tutto il nord Italia.

Per fare questo sport non sono necessarie grandi doti fisiche: bastano una maglietta, un paio di pantaloncini, le apposite scarpette, e tanta voglia di faticare, ma divertendosi.

Costi: tesseramento 20 euro, ingresso singolo 8 euro.
Contatti: www.nuovocampobase.it, Alessandro 392 0255705, Azalea 392 0560768.

Continua a leggere

Di più Sport

To Top