Contattaci

Noi Brugherio

La dottoressa Elena Giussani, ginecologa presso il Consultorio di Brugherio presenta il servizio di viale Lombardia

Salute

La dottoressa Elena Giussani, ginecologa presso il Consultorio di Brugherio presenta il servizio di viale Lombardia

La figura della ginecologa nel Consultorio familiare di Brugherio. In quali ambiti interviene? Ne parliamo con la dottoressa Elena Giussani, ginecologa, che lavora presso la struttura di viale Lombardia dall’ottobre del 1992.

Dottoressa Giussani di cosa si occupa in particolare presso il Consultorio di Brugherio?

Mi occupo di tutto ciò che riguarda l’aspetto ostetrico-ginecologico: dai controlli delle gravidanze in collaborazione con l’ostetrica, alle visite ginecologiche per fasce di età: dalle adolescenti alle donne in menopausa.

Le donne che fossero interessate al servizio cosa devono fare?

È senza dubbio necessario prendere un appuntamento o telefonare presso la segreteria del Consultorio di Brugherio dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 e il giovedì dalle 14 alle 16, al numero 039/2897404 oppure presentandosi anche di persona. Per le prestazioni ginecologiche viene richiesto il pagamento di un ticket prima della visita e si può pagare direttamente presso gli uffici della Asl di viale Lombardia oppure con bollettino.

Dottoressa Giussani, Lei si è occupata fin dall’inizio della Sua attività presso il Consultorio di una particolare fascia di donne, quelle che, raggiunta una certa età, incominciano ad avvertire i primi segnali della menopausa. In che modo sono state seguite le pazienti e sono seguite ancora oggi?

All’inizio soprattutto ma anche ora comunque ho seguito le donne che incominciavano ad avvertire i primi segnali della menopausa. La fascia di età sotto sorveglianza andava dai 45 ai 55 anni. Nei primi anni in cui svolgevo la mia attività presso il Consultorio brugherese, portavo avanti degli incontri per gruppi piccoli di donne, dove presentavo le problematiche legate alla pre-menopausa e menopausa, cosa si intende per menopausa, come si presenta, i sintomi e poi dopo l’incontro visitavo le partecipanti per conoscerne le problematiche.

Oggi segue anche le adolescenti. Quali sono le informazioni che cercate di trasmettere alle utenti giovani? E per quanto concerne la vaccinazione contro il papilloma virus?

Nel tempo abbiamo continuato a seguire le donne nella fascia di età che coincide con la menopausa ma l’aspetto del gruppo è stato ripreso con le adolescenti; una fascia di utenti che ora cerchiamo di accompagnare nel migliore dei modi nel loro cammino di crescita fisica e psichica. Seguo piccoli gruppi di 4/5 ragazze dai 14 ai 21 anni con la presenza anche di una infermiera e parliamo delle problematiche dell’adolescenza; offrendo loro dei consigli anche dal punto di vista dell’igiene intima e quindi la presenza dell’infermiera è importante e poi parliamo di anatomia ecc. Per quanto riguarda la vaccinazione contro il papilloma virus posso dire che quando ho lavorato all’ospedale di Monza, dove mi sono occupata di endocrinologia-ginecologica e menopausa, c’è sempre stata una sensibilità rispetto alla vaccinazione contro il papilloma virus e ritengo che sia importante e consigliabile. È chiaro che occorre comunque precisare alle ragazze che se è vero che la vaccinazione copre da un punto di vista del virus, le malattie a trasmissione sessuale rimangono sempre un problema aperto. Negli anni abbiamo avuto una percentuale in crescita di ragazze che si rivolgono a noi. Il Consultorio cerca di vedere la donna nella sua totalità di fattori: sia dal punto di vista fisico e sanitario ma anche dal punto di vista psicologico sociale e tutto ciò che ne consegue; inoltre offriamo anche alla donna la possibilità di incontrare diversi operatori per chiarire alcuni aspetti e problematiche di cui sono portatrici. Un’attenzione dunque alla globalità della persona! Nel Consultorio si guarda più all’aspetto preventivo!

Violenze nei confronti delle donne. Le è capitato di incontrare donne che hanno subito violenze e abusi?

Alcune mandate e seguite già da case protette e anche in gravidanza altre che hanno manifestato la loro tragica esperienza di violenza, non solo fisica ma anche psicologica, per puro caso durante una visita ginecologica o un colloquio. In questi casi noi spieghiamo che esistono delle strutture adeguate che possono dare una mano e poi offriamo il supporto anche psicologico all’interno del Consultorio.

Il consiglio dell’esperta…

Se ci sono disturbi il mio consiglio è quello di fare una visita ginecologica anche in giovane età. Mi è capitato di vedere bambini che avevano vaginiti frequenti poi risolte. Sicuramente posso consigliare un primo incontro a partire dai 14 anni.

 

Continua a leggere

Di più Salute

To Top